30 September 2016

MFW day 3: Bea Bongiasca presentation


Durante la terza giornata di fashion week ho potuto fare un salto al Tearose,un grazioso posticino a Milano per la presentazione della collezione "Floricultural" della giovane designer Bea Bongiasca.
Classe 1990, Bea Bongiasca, designer italiana laureata in Jewellery Design alla Central Saint Martins di Londra, ha fondato il suo marchio prendendo ispirazione dall'Asia. 
In particolare per questa collezione la designer si è ispirata al linguaggio giapponese segreto dei fiori (Hanakotoba), secondo cui il giglio tigrato indica prosperità, l'heliconia unicità e il caprifoglio legami d'amore.
La linea è composta da zaffiri colorati, diamanti champagne, ametiste e cristalli di rocca, pietre taglio marquise e incastonature a pavè combinate a oro giallo e rosa. Audaci sono le combinazioni di colori come il fucsia, l'arancio, il blu ed il verde.










MFW day 3: Uma Wang fashion show

Un video pubblicato da Fabiana Ricciardi (@fabiana_ricciardi) in data:


Il terzo giorno di fashion week milanese ha avuto inizio con la sfilata di Uma Wang all'interno del bellissimo Palazzo Reale in Duomo a Milano. 
La collezione primavera/estate 2017 s'ispira al deserto e alla ricerca di civiltà passate. Per la prima volta, infatti, nella storia del brand appaiono stampe sui tessuti che ritraggono foto di vita quotidiana dei villaggi del Nord Africa, scattate dalla designer stessa durante i suoi viaggi. L'asprezza del deserto viene ammorbidita da elementi femminili e delicati come le forme fluttuanti degli abiti e  trasparenze.
La palette cromatica  utilizzata è anch'essa delicata, composta da tonalità come il bianco, il blu indaco ed il beige.

Di seguito, alcuni look che ho maggiormente apprezzato di questa collezione.

29 September 2016

MFW day 3: black & white always right



Se c'è una cosa che so di per certo è che non conosco sfumature, mi piacciono i colori quelli decisi che non lasciano trapelare incertezza. Per questo quasi quotidianamente nei miei look il nero o il bianco non mancano mai; meglio ancora se questi fanno coppia tra loro. Questo è il look che ho utilizzato per la terza giornata di fashion week, perché diciamoci la verità, la semplicità premia sempre! Se vogliamo è una sorta di "evergreen". 
Un pò come citare una Chanel 2.55. Ci siamo capiti, no?
Quindi metti una gonna (finta pelle eh) dal taglio asimmetrico frontale, una semplicissima felpa bianca dalla scritta un o presuntuosa, un paio di stivaletti glitterati che danno un pizzico di rock ed una maxi bag.
Ciao, sono pronta. Usciamo? :-P
A prestissimo!!!
xoxo
Faby







Skirt- H&M

Booties - Zara

Sweater - Zara

Bag - Cèline

MFW day 2: Santoni presentation




La collezione Santoni p/e 17 del brand Santoni è preziosa e si concretizza attraverso creazioni opulente e sfolgoranti che celebrano la seduzione del metissage. 
Tutta la collezione, dalla lavorazione certosina ai colori, s'ispira alle atmosfere di Marrakech.
Infatti alti sandali in suede e slipper piatte in camoscio presentano fitti ricami di perline; mentre sulle maxi zeppe di sandali incrociati abbiamo intrecci mignon di geometrie esotiche; gli stivaletti sono impreziositi da sequenze multicolor di pitone ed ancora pump e francesine sono decorate da intagli moreschi e ricami di borchie dal sapore esotico.
Per concludere, la palette cromatica abbraccia nuances diverse tra il verde, ambra, ultraviolet, aragosta che ben si accostano a materiali preziosi quali pitone, suede e vitello.


MFW day 2: Casadei presentation



Ritorna l'essenza degli anni Ottanta per la prossima collezione primavera/estate 2017 di Casadei.
Libertà. Colore. Azzardo. Il teatro della moda anni Ottanta si attualizza ai piedi delle donne.
I tacchi "blade" diventano techno unendosi in un unica struttura specchiata che raggiunge il tallone. 
Fiocchi verde brasile, giallo canarino, azzurro petrolio e fuxia candy illuminano le gambe. 
La pelle è metallizzata grazie ad un lavoro manuale di ritaglio e cucitura che va a comporre sandali e platform. 
La catena-logo Casadei si arrampica in forma di maglia nera e oro sulla gamba quasi come fosse un tatuaggio.
La palette cromatica utilizzata per questa collezione è delle più neutre possibili e presenta mille sfumature tra polvere, sabbia, deserto e terra.
Infine ma non meno importante è il debutto della linea di gioielli Casadei, realizzata con la designer Ilenia Corti. La collezione ritrae un'Amazzonia iper realista e dettagliata. Un baccanale di flora e fauna: orchidee, rane, scimmie rampicanti e piante carnivore.
Quest'ultima linea si compone di collane, anelli, orecchini più un bracciale custom made. Le calzature che si abbinano ai gioielli o che diventano esse stesse gioiello.

MFW day 2: Fratelli Rossetti presentation


Fratelli Rossetti prende ispirazione da un paradiso immaginario: un rigoglioso giardino con colori vivaci e altalene sospese, dove la leggerezza ha un ruolo da protagonista.
La collezione primavera-estate 2017 presenta tre modelli, tutti con con dettagli indicativi di alto artigianato e rappresentativi del marchio, come nappe e le tecniche di tessuti.

Fratelli Rossetti ha rinnovato l'iconico mocassino Brera per la nuova stagione, che presenta la sua versione più leggera e affusolata Beach. 

Nubuck è il tipo di pellame scelto per questa collezione. Di prima qualità simile al velluto, morbida al tatto e piacevole per gli occhi, donano  alla scarpa un'aria ancor più sofisticata. I colori sono dinamici e luminosi: giallo, verde smeraldo, turchese, blu cobalto e rosso scarlatto, con un effetto lucido e cangiante, perfetto per l'estate.

MFW day 2: Cristiano Burani fashion show

Un video pubblicato da Fabiana Ricciardi (@fabiana_ricciardi) in data:

La primavera/estate 2017 del brand Cristiano Burani celebra un attitudine metropolitana e casual per capi quotidiani dall'allure sportivo. Le nuances sono energetiche e solari, accostate in righe geometriche e plissettature architettoniche. L'accostamento dei materiali è eterogeneo con dettagli gym in volumi over. E' il nuovo "lusso understated" che mescola materiali preziosi, alta tecnologia e lavorazioni manuali.
La palette cromatica spazia dall'azzurro polveroso al giallo lime, dal rosso, verde, fuxia, arancio in righe optical fino ai classici bianco e nero.
Tra gli accessori: high boots al ginocchio con allacciatura trekking, sabot e ankle boots in ciniglia con maxi suola creeper ed infine mini e maxi bag in pelle delavè con inserti multicolor.


Di seguito alcuni look preferiti.

MFW day 2: Luisa Beccaria fashion show


Un video pubblicato da Fabiana Ricciardi (@fabiana_ricciardi) in data:



Come prima sfilata della seconda giornata della settimana della moda milanese è stata quella di Luisa Beccaria, che fa sognare ogni volta con il suo ideale di femminilità deciso e fluido come una ninfa contemporanea.
A sfilare in passerella sono tessuti in lino effetto denim con ricami a filo di intricate figure floreali; il cotone si accosta al lurex disegnando un sottile sangallo. Di fianco ad abiti svasati d'ispirazione Seventies; crop top e pantaloni palazzo. Ancora bluse ed abiti leggeri da stampe con motivi dei ricami, gonne in organza asimmetrica e tuniche ricamate con fiori d'allium. 
Le lunghezze sono mini e midi sino al maxi. I tagli sbiechi delle gonne e degli abiti si evolvono in ampie maniche a mantella, elemento iconico per la stagione 2017.
La palette cromatica attraversa le diverse gradazioni dell'acqua: azzurro, verde acqua, turchese, punteggiati dai bianchi o dai rosa dei fiori, come su una tela di Monet.

Di seguito alcune immagini scattate da me durante la sfilata.

27 September 2016

MFW day 2: An Asymmetric skirt and a camo jacket


Per il secondo giorno della settimana della moda milanese ho scelto di indossare una gonna dal taglio asimmetrico in color grigio piombo, una t-shirt basica bianca, un paio di stivaletti glitterati neri ed infine una giacca camouflage vintage, acquistata di recente e già diventata mia fedele amica.
Questo è il genere di stile che preferisco di più e con il quale mi sento assolutamente a mio agio, per cui spero possa piacere anche a voi.
A presto,
Fabiana












Asymmetric skirt - Zara

White t-shirt - Zara

Boots - Zara

Vintage camo jacket 


MFW day 1: Philipp Plein - the Party


Un video pubblicato da Fabiana Ricciardi (@fabiana_ricciardi) in data:


Come ogni anno, c'è stata l'attesissima sfilata con relativo party del brand Philipp Plein
Per quest'anno il tema è stato "Ghettoland", una città dai colori pastello in cui tutti sognano in grande e le fantasie diventano realtà. A fare da contorno, fenicotteri rosa, funghi magici, camion gelato e una giostra gigante.
Ospite dello spettacolo più atteso della "fashion week" è stata la regina dell' hip hop Fergie affiancata dal rapper Fat Joe, uniti per celebrare la primavera / estate 2017, insieme anche alla presenza di Paris Hilton.
Alice nel Ghettoland è il più grande e più ambizioso spettacolo mai tentato durante la Milano Fashion Week; poichè è anche l'ultima volta che il designer Philipp Plein presenterà una collezione a Milano. A partire dalla prossima stagione, il marchio globale metterà in scena le sue stravaganze esplosive a New York!






(Video by me / Photo credit PhilippPlein )

MFW day 1: Kristina Ti fashion show



Un video pubblicato da Fabiana Ricciardi (@fabiana_ricciardi) in data:





La seconda sfilata della giornata è stata per me quella di Kristina Ti, la cui donna si distingue da sempre per il suo allure etereo. La collezione primavera/estate 2017 è caratterizzata da volumi e forme inesatti, sovrapposizioni di superfici materiche, reti e ampi volumi.
Il diktat è di fatti concentrato sulla Matericità e Movimento
La maglieria è lavorata a mano con bassorilievi floreali; i pantaloni sono realizzati da sovrapposizioni di balze di pizzo. Il neoprene è laserato  e floreale, mentre le frange arricchiscono abiti e top. Lo chiffon, infine, è lavorato in modo tale da assumere le sembianze di una spugna per top e shorts.
In anteprima assoluta i nuovi occhiali da sole firmati Kristina Ti x VANNI, che sanciscono il connubio tra fashion e design. 
Per concludere, la palette cromatica va di pari passo con i colori della terra e del mare; dai blu ai corallo, e dal crema al bronzo.

Di seguito, i look che ho preferito durante il defilé.

MFW day 1: A floral dress with a pair of cuissard


Per il mio primo giorno di "fashion week" ho deciso di indossare un semplicissimo abito con fondo bordeaux e fantasia floreale con allacciatura frontale che dà un pò l'idea di quegli abiti un pò svolazzati e dallo stile bohemian. Ad esso ho accostato, a contrasto, una giacca in denim over (una delle mie preferite) con effetto tye-and-dye ed infine stivali cuissard, che vi avevo gia mostrato in questo post precedente e che vi assicuro, per quanto siano fighi sono anche super comodi. Grazie Zara, sei sempre un mito. :-)
Che ne dite del risultato?
A presto,
Fabiana




Floral dress - Stradivarius

Cuissard - Zara

Denim jacket - Asos

MFW day 1: Grinko fashion show

Un video pubblicato da Fabiana Ricciardi (@fabiana_ricciardi) in data:



La prima sfilata che ha dato inizio alla mia settimana della moda qui a Milano, è stata quella del brand Grinko, tenutasi all'interno della cornice dei Chiostri di San Barnaba.
Hard-core Revolution è la parola chiave della nuova collezione Grinko SS2017. 
Una linea fatta di rivisitazioni, riletture ed accostamenti inediti.

Rouches e passamanerie tye-and-dye dallo stile country appaiono su giacche di impronta denim streetwear. Pantaloni tuta da abbinare a top super fit si affiancano ad abiti iper-femminili in jacquard.
Fibre naturali quali cotone, seta e lino vengono accostati a tessuti quali viscosa e a materiali tecnici. Anche gli accessori riflettono questa attitude: marsupi multifunzionali si accostano a borse in pelle con frange removibili tye-and-dye. Elemento iconico di questa collezione è una coccinella "underground", realizzata dalla graphic artist Irina Matyuschenko. 
La palette cromatica utilizzata è delicata e presenta tonalità quali viola, blu, indaco, pistacchio oltre ai classici bianco e nero. 

Di seguito, alcuni look che mi sono piaciuti di più di questa sfilata.

26 September 2016

Exotic Jeans by Desigual - quando i dettagli fanno la differenza


Buon lunedì ragazzi!
Prima di iniziare a parlarvi della settimana della moda appena terminata qui a Milano, ci tenevo a mostrarvi uno dei look che ho utilizzato durante il quinto giorno di "fashion week", caratterizzato dal mio amato ed onnipresente denim, visto stavolta in chiave esotica e firmato Desigual. Il brand in questione, infatti, ha lanciato una linea che prende proprio il nome di #ExoticJeans, ovvero capi d'abbigliamento rigorosamente in denim con l'aggiunta di dettagli esotici, che rappresentano pienamente l'essenza e l'energia di Desigual.
Ho deciso di abbinare il capo protagonista del look che vi mostro oggi, ovvero il parka lungo in denim con ricami, ad una camicia sempre in tessuto jeans caratterizzata dall'applicazione in paillettes sulla spalla, una gonna in velluto a costine con abbottonatura frontale in bordeaux ed un paio di cruissard, aventi effetto corsetto sul retro in un versatile color miele. 
Un look partico ma allo stesso tempo di tendenza ideale per una giornata in giro per la città.
Vi lascio alle foto scattate ieri in una giornata soleggiata e ricca di appuntamenti, proprio alle spalle del Duomo di Milano.
A prestissimo,
Fabiana

23 September 2016

Yasmin e Amber Le Bon protagoniste della nuova campagna Sisley per l’AI 2016


Lo scorso 6 Settembre 2016 ho avuto il piacere di partecipare ad un evento, tenutosi all'interno dello store Sisley in Piazza San Babila a Milano per celebrare, tra una chiacchiera ed un drink, la nuova campagna pubblicitaria Sisley che vede come nuove testimonial Amber Le Bon assieme alla madre Yasmin.
La nuova campagna Sisley per l’AI 2016, che porta la firma del regista e fotografo Francesco Carrozzini, racconta una storia di complicità assoluta: quella tra una madre e una figlia cresciute tra moda e musica. 
Una è Yasmin Parvaneh, nota anche come Yasmin Le Bon, modella-musa amata dai più grandi stilisti, first lady delle copertine (ha iniziato a fine anni ’80 e non si è più fermata), fisico atletico, una bellezza esotica e tuttora contemporanea. L’altra è sua figlia Amber, 27 anni, modella e it girl, una giovane e ricercata bellezza del nuovo millennio, ha una passione per arte, musica – è anche una dj - e fotografia.
Naturalmente c’è anche lo zampino “genetico” di papà Simon Le Bon, il leader dell’iconica pop band dei Duran Duran, uno che di stile, mood unconventional, vita rock and roll e belle donne se ne intende.
Yasmin e Amber sono il ritratto delle donne contemporanee, fluide, che dell’età hanno un concetto relativo e sempre più individuale. Sono forti e romantiche. Sexy e indipendenti. Ricche di fascino e urban: sono davvero il simbolo della femminilità di Sisley. 
Entrambe possiedono, insomma, il “Sisley factor”, sono naturalmente affascinanti, cool e senza età, la loro allure non ha confini. Si chiama attitude. 

Di seguito, le immagini delle interpreti “live” del Sisley style durante il mega evento tenutosi il 6 settembre.

11 September 2016

La mia vacanza ad Ibiza, l'isola che non dorme mai


Sapete, c'è tipo una frase che fa più o meno così "la mia pace è quando atterro a Ibiza. Ecco. Sempre." Beh io non sono propriamente d'accordo. Ma quale pace, mi viene da esclamare! 
Quando atterri ad Ibiza l'unica cosa che proprio non trovi più è la pace, o almeno parlo per me. 
Vi racconto, adesso, il perché.
Lo scorso mese, ad Agosto, io ed altre mie due amiche abbiamo deciso di trascorrere cinque giorni proprio ad Ibiza, l'isola delle Baleari dal mare blu cristallino, dai tramonti mozzafiato e che non conosce orari.
Essendo una ragazza fin troppo iperattiva, sopratutto in vacanza, prima ancora di mettere piede sull'isola avevo già fatto una sorta di programma di posti da vedere e cose da fare, che non lasciavano un grande margine di tempo per rilassarsi. Io odio il concetto "relax" in vacanza. Si, lo so che molti di voi non capiranno questo mio strano modo di vedere le cose, ma diciamo che sono più dell'idea che una vacanza va sfruttata fino alla fine e dunque arrivare stremati dopo e dormire 20 ore di fila come ho fatto più o meno io poi. :-P