20 May 2016

Il lancio in Italia del colosso americano Under Armour



Lo scorso 18 Maggio sono stata invitata a Bolzano, presso la sede del Gruppo Oberalp, di proprietà della famiglia di Heiner Oberrauch, nella quale è  stata ufficializzata la distribuzione per l’Italia del marchio americano Under Armour.


Per chi ancora non avesse sentito parlare di questo brand, dovete sapere che è secondo a Nike in quanto a fama nel mercato dell'abbigliamento e calzature sportive.



Under Armour, nasce nel 1995, quando Kevin Plank, ex giocatore di football americano, capitano dell’università del Maryland, ebbe l’intuizione di brevettare magliette particolari, da indossare sotto la divisa da gioco, che facilitassero una migliore traspirazione della pelle, rispetto a quelle classiche in cotone.

Magliette, queste, che perfezionate nel tempo, diventano oggi un capo con fibre ad asciugatura rapida, in grado di offrire una sensazione di freschezza, asciutto e leggero durante l’attività fisica anche con il caldo intenso. 
Grazie anche alla combinazione di un design ultra moderno Kevin Plank riesce ad attirare l’attenzione di alcuni investitori accumulando i fondi necessari per produrre su larga scala la sua rivoluzionaria t-shirt e fondare l’azienda, che da Georgetown passa a Baltimora con una nuova sede e un magazzino.
Le principali tecnologie sulle quali è nato il successo di Under Armour® sono rappresentate da Heat Gear® e Cold Gear®. 
La vestibilità è un altro fattore chiave dei prodotti Under Armour®. Il sistema Compression Under Armour® è studiato nei minimi dettagli per seguire il corpo avvolgendolo ma lasciandolo libero al tempo stesso e consentirgli tutti i movimenti necessari all’attività sportiva.





Un brand, questo di cui vi parlo oggi, giovane, aggressivo, coraggioso, che si identifica nella forza e determinazione di coloro che cercano il massimo da sé stessi, sostenendoli e mettendoli nelle condizioni di spingersi oltre i propri limiti, che siano atleti professionisti o semplici appassionati. I successi e i fallimenti sono due facce della stessa medaglia, rincorrerli o temerli non fa alcuna differenza, restano sulle proprie spalle, perchè chi osa “ha appena iniziato”, come riporta uno degli slogan interni aziendali, che potrebbero riassumere già in sé l’intera filosofia e spirito di Under Armour, “We’re just getting started”.

In merito, trovate di seguito, uno degli spot del brand con una testimonial al femminile: la top model Gisele Bundchen e nel quale si chiarisce, la missione di questa azienda: ovvero quella di porsi come antagonista dello status quo, di sfidare, ribaltare credenze limitanti e penalizzanti, con l’intento di far emergere l’unicità della propria quintessenza...“I Will What I Want”




Un'azienda dalla crescita esponenziale che ha come attuale strategia quella di incrementare la percentuale di incidenza dell’Europa sul giro d’affari, con l’apertura, in futuro, dei primi monomarca.

A tal proposito, la nuova collezione Under Armour, Primavera/Estate 2017, sarà distribuita nei negozi italiani a partire da gennaio 2017.