30 December 2015

Il mio anno 2015 ve lo racconto cosi...

La fine di quest'anno 2015, è pressoché agli sgoccioli ed oggi non voglio far altro che parlarvi di me e raccontarvi il mio anno su come l'ho trascorso, riassunto attraverso delle foto che ne catturano i momenti più esemplificativi.
Un post, questo, molto più personale nel quale vi farò entrare un po nella mia vita stramba fatta di alti e bassi stile montagne russe!

Il mio caro vecchio anno che sta per lasciarmi è iniziato benissimo o almeno questa era la mia impressione. Per la mia prima volta ho trascorso il Capodanno 2014 e l'inizio del 2015 in montagna, con precisione sulle Dolomiti a Cortina D'Ampezzo con una persona che è stata per me importante e della quale ero innamorata. 


Nello stesso periodo mi sono trasferita in una nuova casa...per chi non ne fosse a conoscenza sono una "milanese" adottata da ormai 8 anni e credetemi che i traslochi sono una delle cose peggiori in fatto di stress. Dunque una tregua da una Milano che talvolta ti risucchia nel suo vortice era proprio quello che ci voleva...questo per introdurvi un altro momento bello da condividere che potrei descrivere così: "Alle terme di Bormio in love". 




Vedete, non sono una grande fan del giorno di San Valentino...più che altro potrei definirmi un amante dell'amore come concetto a se stante. 
Anche se non viene percepito dall'esterno, in realtà sono una gran romanticona, sensibile da saper piangere anche di fronte ad una scena di un film strappalacrime, guardato magari già 5 o sei volte di seguito. 
Metti dunque che quella persona per la quale stravedi ti si presenta con una sorpresa dopo aver discusso proprio in quel giorno, strappandoti un sorriso ed emozionandoti...allora anche il giorno che tu guardi in maniera cinica diventa magico.






Dopo le terme di Bormio è stata la volta del Lago di Como e poco dopo quello di Stresa...anche questi posti visitati per la prima volta. Non è che adesso voglio farvi l'elenco dei luoghi che ho visto durante quest'anno, però se proprio volete saperlo, per me scoprire posti nuovi è una delle esperienze di vita che in assoluto amo di più. Non c'è aspetto più bello che quello di essere curiosi di ciò che ci circonda e avere ogni tanto quel pizzico di intraprendenza in più tale da farvi uscire fuori dalla cosiddetta "comfort zone".
Il mio sorriso in queste immagini lo vedete, si?





Avete presente quelle scene che si vedono nei film, dove un personaggio colpisce da dietro un altro? Ecco, la mia primavera è iniziata più o meno così, con una "mazziata". Non sto qui a raccontarvi nei dettagli quello che è accaduto ma sta di fatto che mi ha cambiata...almeno in parte...perchè proprio quando pensi che vada tutto a gonfie vele, forse è proprio in quei momenti che devi stare più sul "chi va là". 
Credo che sia stato proprio questo il periodo più brutto di quest'anno e volete sapere un segreto? Sembro così tanto "social", ma i momenti bui, che un pò tutti hanno nel proprio percorso, ecco non li faccio trapelare...li tengo chiusi dentro me con l'attesa che vadano via.










Dopo questa "botta", ho iniziato a prendere la mia vita in mano e a contare su me stessa, sui miei amici e sulla mia famiglia. A volte non so neanche io come faccio ma quando qualcosa mi ferisce, inizio a correre come un treno senza rotaie, occupando ogni spazio libero delle mie giornate facendo "cose". Forse è il mio modo di auto-difendermi...sinceramente non lo so...ma mi fa stare subito meglio.
Poco dopo è arrivato il periodo di Pasqua, durante il quale sono tornata beatamente al sud dalle persone che amo senza farmi mancare una capatina nel posto che prediligo di più in assoluto e nel quale trovo la mia pace interiore...io amo chiamarla la mia "isla bonita", riferendomi a Capri. Provo un amore spropositato per questo luogo e chi mi conosce bene, lo sa perfettamente.





Ritornata dal mio amato sud, proprio non sono riuscita a fermarmi e ho deciso di visitare questa volta una città che mi ha lasciata davvero stupita in quanto a bellezza, parlo di Verona. Una toccatina e fuga piacevole ed inaspettata, questa volta in compagnia di un vecchio amico ritrovato.




Prima accennavo al fatto di quanto siano stati per me importanti gli amici che mi circondavano durante questo periodo "no". Taluni consolidati nel tempo ed altri acquisiti poi...credetemi questi sono stati la miglior medicina a tutto.








Diciamo che dal mese di Giugno in avanti sono nettamente rinata, nutrendomi di "solo cose belle", amici, famiglia, lavoro, nuove conoscenze e attimi di follia. Se prima vi ho descritto la primavera come un periodo non propriamente "felice", quello estivo...beh tutta un'altra storia!
Ho passato la mia estate trascinandomi da un posto all'altro, godendomi sole, mare, amore e spensieratezza. Dapprima Napoli, poi Costiera Sorrentina, Portofino e Costiera Ligure per poi passare nuovamente per la mia perla (Capri), Positano e finire in bellezza con la Sicilia. Insomma un'estate con i fiocchi che mi può far affermare che dopo la tempesta torna sempre il sereno! 












Una foto pubblicata da Fabiana Ricciardi (@fabiana_ricciardi) in data:










E' sempre molto problematica per me, dovete sapere, la ripresa alla quotidianità dopo le vacanze, l'estate e la spensieratezza...ma sono sopravvissuta anche a questo...non temete! :-P
Ho poi potuto conoscere meglio e "legarmi" molto con una persona conosciuta dapprima delle vacanze con la quale ho intrapreso l'ultimo viaggio di quest'anno, ovvero Londra.






Non è da trascurare un avvenimento unico nella storia...ovvero mio fratello che viene a trovarmi qui a Milano dopo non so quanti anni,insieme alla sua ragazza, nonché mia amica. Era il periodo dell'EXPO e neanche quello ci siamo lasciati scappare! :-)






Cambio spesso tipo di stile nel mio abbigliamento un po per passione di sperimentare e un po perché sono maledettamente vanitosa...ma sui capelli...beh...non possiamo dire esattamente la stessa identica cosa! Non so come, ma un giorno ho deciso di "riprovarci" con l'amata/odiata frangia. Risultato? La sua durata si può stimare in più o meno un mese...adesso aspetto che cresca per ritornare alle origini ed intanto la tengo sollevata all'indietro a mo di barboncino! 



Un altra novità? Il mio secondo tatuaggio (già sto progettando il terzo) che volevo farlo da  un bel pò, senza mai prendere la situazione di petto, andare dal tatuato-re e farlo. Prima della fine dell'anno sono riuscita nell'intento! Yippy yippy urrà a me! 









 Infine, è arrivato Natale e con esso il mio ritorno in patria dai miei familiari e le grandi abbuffate che sono iniziate il 23 sera e terminate il 27. 







 Ora non mi resta che incrociare le dita per questo nuovo anno che sta per arrivare...di buoni propositi ne ho già qualcuno in mente, ma come "obiettivo" me ne sono posta uno in particolare...che non vi dirò per scaramanzia.  Con questo lunghissimo post vi ho fatto un resoconto generale del mio 2015 e ne approfitto per farvi gli auguri di un buon fine/inzio anno.
Ci risentiamo nel 2016!
Con affetto,
Fabiana

05 December 2015

Jean Louis David: #OneDayInTheCity



Domenica scorsa, 29 Novembre, ho avuto l'opportunità di trascorrere un pomeriggio esclusivo, facendomi coccolare dalle mani esperte del team Jean Louis David in uno dei loro saloni in pieno centro a Milano, in Piazza Duomo.

Era da un po che riflettevo e cercavo di auto-convincermi ad un cambiamento di look per quanto riguarda i miei capelli, ma su questi ahimè sono sempre restia. Fino a quando, appunto, è arrivato il momento fatidico e devo dire che è stato sopratutto grazie ai consigli esperti di Lucia, che mi sono lasciata andare, affidandole la mia preziosa chioma, anche in base a quelle che erano le novità della nuova collezione autunno/inverno #ONEDAYINTHECITY, per un restyling fatto apposta per me!



Generalmente quando vado dal parrucchiere e questo mi chiede se desidero tagliare i capelli, la mia risposta è sempre la medesima: "si, ma di un centimetro".
Avete presente tipo gli attacchi di panico che ti fanno pensare: "Oh mio Dio, adesso mi taglierà tutti i capelli?". Ecco, può sembrare un pò esagerato, ma credetemi, quando parlo di me stessa, non esagero. 

Tutto questo monologo per dirvi che il nuovo taglio lungo #onedayinthecity, effettuato su di me,  per dare un effetto di movimento alla linea, è stata la soluzione della vita! Taglio si, movimento anche ma la lunghezza è rimasta esattamente la stessa (me felice). 
Ho deciso di personalizzare questo taglio, poi, con una frangia per dare un carattere più "strong" al viso e per enfatizzare un mio (lasciatemelo dire) punto forte, ovvero lo sguardo.

Per la colorazione, invece, è stato realizzato il nuovo servizio Snow Flakes: le punte si schiariscono maggiormente e creano un leggero effetto piuma, sensuale e delicato. Questo servizio è stato realizzato per lasciare profondità alla base e andare ad enfatizzare con padronanza le lunghezze e le punte: il tutto su toni moka più profondi e su luminosità più morbide.

Il finish è volutamente ricercato per un effetto hippy chic, che ci piace! 







Più che soddisfatta del risultato, adesso posso affermare di essere pronta per le feste natalizie con il mio nuovo look! :-)
A presto,
Fabiana






04 December 2015

Star Wars + Max Factor: the light and dark side make up


Settimana scorsa mi è stata proposta una make-up session unica nel suo genere, alla quale entusiasta ho preso parte e che si è svolta all'interno dell' head quarter italiano della Walt Disney Company
In occasione, infatti, dell' attesissimo film Star Wars (Guerre Stellari), in uscita il prossimo 16 Dicembre al cinema, il famoso brand Max Factor ha reinterpretato due make-up iconici, ovvero: dark & light side
Grazie sopratutto alle preziose dritte del make-up artist per Max Factor Rajan Tolomei, sono riuscita nella realizzazione dei look ispirati, partendo dalla base, fondamentale per una buona tenuta del make-up fino alla stesura finale di eyeliner, mascara e rossetto. 
Come vedrete nelle foto che seguono mi sono divertita a trasformarmi dapprima in una principessa versione eterea e poco dopo in quella da "fashion warrior". 
E voi, quale delle due versioni preferite? Quella dai toni caldi e luminosi o piuttosto quella oscura e quasi "cattiva"?