31 March 2015

IL NUOVO CONCEPT STORE “RICH&ROW” SISLEY A MILANO



Lo scorso 19 Marzo 2015 Sisley ha presentato il nuovo concept store Rich&Raw, che riassume l'identità glamour e cosmopolita del brand. Nel nuovo store milanese, inaugurato in Piazza San Babila, il concept si ispira a The Dreamers, il film di Bernardo Bertolucci: l’atmosfera è quella di un appartamento parigino d’epoca, vissuto con libertà e stile dai giovani che lo abitano. 

Prevalgono le forme ovali che si ripetono negli specchi, nei tavoli e in altri elementi d’arredo. I pavimenti sono a scacchi bianco/nero romboidali per dare un effetto deformato e in legno recuperato. Il soffitto, laccato lucido color verde lago, riflette la luce. I camerini, chiusi da teli, hanno muri grezzi che lasciano intravedere i mattoni. Ma quello che caratterizza lo store milanese è il volume d’insieme, l’idea della scatola nella scatola per non intaccare le ampie vetrine e l’esterno dell’edificio. 

Date un'occhiata alle foto e se siete nei paraggi, vi consiglio di farci un salto! ;-)

02 March 2015

MFW day 5: Laura Biagiotti fashion show


La collezione autunno/inverno 2015-2016 di Laura Biagiotti, emana il grande amore della designer per la città di Roma; il suo tributo mette in scena sulla passerella un binomio "moda-cultura".

Stampe, forme e decori identificano la città eterna, la maglia viene lavorata con punti e intrecci scolpiti come bassorilievi. La palette cromatica ricorda anch'essa le sfumature di Roma.
Toni che vanno dal rosa all’ocra, fino all’arancio dei tramonti sui Fori. Il bianco grezzo del travertino incontra i riflessi d’oro delle Cupole e i chiaroscuri delle architetture, che virano in una composizione di grigi fino al contrasto bianco nero.

Laura Biagiotti crea l'Abito Mappa. La cartina di Roma, rivisitata con un design ipergeometrico, viene riprodotta con la tecnica jacquard del positivo negativo sugli abiti di cashmere e intarsiata nel tessuto. L’iconografia della città è rappresentata da stampe di architetture e da composizioni di marmi, impresse su chiffon, satin e panno di lana.

Abiti leggerissimi a bambola con balze si alternano a tute con pieghe plissettate, gonne voluminose, tubini ricamati con le maniche di pelo e paletot dalla linea Sixties.  La Collana Roma con il capitello montato su una piastra di metallo, è accessorio e dettaglio che sostiene l’abito fluttuante. Stivali, tronchetti, slippers baby e sandali sono realizzati con pellami che riproducono le sfumature della città, dai marmi delle stampe ai bagliori dell’oro di Roma.

Simbolo e significato nell’abito jacquard di cashmere con la colonna realizzata nei toni grezzi e in scala di grigi. Il bustier-capitello è ricamato con pietre e fettucce di pelle. E ancora ricami-Roma come seducenti armature ornano abiti in mikado, velluto e lana bouclè. Anche il piumino ha le cuciture che riproducono la colonna. Gli occhiali hanno una colonna di metallo sulle aste e gli acetati riproducono le venature dei marmi.










The fall / winter 2015-2016 collection by Laura Biagiotti, emanates the great love of designer for the city of Rome; her tribute staged on the catwalk for a combination of "fashion-culture."

Prints, shapes and decorations identify the eternal city, the jersey is worked with points and weaves as sculpted bas-reliefs. The color palette recalls also the nuances of Rome.
Shades ranging from pink to ocher, to orange sunsets on the Forum. The raw white travertine meets the reflections of golden domes and the "chiaroscuro" of the architecture, which turn into a composition of gray to white contrast black.

Laura Biagiotti creates the Map dress. The map of Rome, revisited with an hypergeometric design, is played with the technique jacquard positive negative on the clothes of cashmere and inlaid into the fabric. The iconography of the city is represented by prints of architectures and compositions of marble, printed on chiffon, satin and wool cloth.

Lightweight clothes by doll style with flounces alternate with pleats pleated bib, voluminous skirts, embroidered sheath dresses with sleeves of coat and overcoat from the line Sixties. The necklace with the capital Rome mounted on a metal plate, is an accessory and detail that supports the floaty dress. Boots, ankle booties, slippers and baby sandals are made with leather that reproduce the nuances of the city, from the marbles of the prints to the gleam of gold in Rome.

Symbol and Meaning acting within jacquard cashmere with the column carried in shades raw and grayscale. The bustier-capital is embroidered with stones and strips of skin. And also embroidery-Rome as seductive armor adorn dresses in Mikado, velvet and wool bouclé. The quilt has seams that reproduce the column. The glasses have a metal column on the temples and acetates reproduce the veins of marble.

MFW day 5: Hight Waist Jeans + Crop Top





Red coat: Zara

Hight heels: Topshop

Hight Waist Jeans: Subdued

Crop Top: H&M

Sunglasses: Michael Kors






01 March 2015

MFW day 4: Marco Bologna AW1516 collection



La collezione autunno/inverno 2015-2016 presentata dai designer di Marco Bologna, all'interno del Grand Hotel et De Milan di Via Manzoni a Milano, prende ispirazione dal personaggio di Marchesa Casati di Venezia dei primi del Novecento. Una donna eccentrica e divertente, dunque, rappresenta questa nuova collezione, caratterizzata da stampe di levrieri, piume e dal tema delle stelle, riproposte su abiti e capi spalla in jacquard e stampate su tessuti come la seta.








The fall / winter 2015-2016 collection presented by designers Marco Bologna, inside the Grand Hotel et de Milan in Via Manzoni in Milan, inspired by the character of Marchesa Casati from Venice of the early twentieth century. An eccentric and funny woman, then, is this new collection, featuring prints of greyhounds, feathers and the theme of the stars, proposed again on dresses and jackets in jacquard and printed fabrics like silk.



MFW day 4: Brian Atwood AW1516 collection


Da Brian Atwood si respira aria di Instanbul...un viaggio, un sogno, un magico ricordo a cui si ispira la collezione autunno/inverno 2015-2016. Calzature che rievocano il fascino dell'architettura fatta di antiche e moderne geometrie. Dai disegni tipici dei tappeti a quelli delle pregiate stoffe in broccato. Palazzi dalle decorazioni sontuose. Stanze che evocano antichi splendori e la magia ed il fascino di un tempo passato. I colori utilizzati sono caldi, tipici delle spezie del Grand Bazar.









At Brian Atwood there is an air of Istanbul ... a journey, a dream, a magical memory that inspired the fall / winter 2015-2016. Shoes that evoke the charm of the architecture made of ancient and modern geometries. Drawings typical of those carpets of fine fabrics brocade. Palaces with sumptuous decor. Rooms evoking ancient splendor and the magic and charm of a bygone age. The colors are warm, typical spice of the Grand Bazaar.

MFW day 4: Vivietta fashion show


Vivetta, brand emergente dal 2008, ha fatto sfilare la sua collezione autunno/inverno 2015-2016 al Teatro Armani di via Bergognone a Milano, nella quarta giornata di fashion week. Giochi di colori, sovrapposizioni e geometrie caratterizzano questa linea, ispirata allo stile di Marianne Faithfull, iconica groupie dei Rolling Stones nonché compagna di Mick Jagger all’epoca, la cui aria da creatura sognante si fonde perfettamente con la filosofia di Vivetta. In passerella hanno sfilato, dunque, abiti femminili ma dall'allure divertente tipicamente "sixties e seventies" con geometrie, righe, fiori e stampe broccate. Tonalità come il viola acceso al violetto, dal blue deciso all' azzurro delicato, senza dimenticare bordeaux, arancio e giallo compongono la palette cromatica di questa collezione, nella quale tessuti tecnici come il neoprene o popeline di cotone hanno quel tocco in più; senza tralasciare accenni di pelliccia.






Vivetta, emerging brand since 2008, paraded her fall / winter 2015-2016 collection at the Teatro Armani in via Bergognone in Milan, in the fourth day of fashion week. Games of colors, overlapping and geometries characterize this line, inspired by the style of Marianne Faithfull, iconic Rolling Stones groupie and girlfriend of Mick Jagger at the time, where the air by dreamy creature blends perfectly with the philosophy of Vivetta. Paraded on the catwalk, then, women's clothes but fun mood typically "sixties and seventies" with geometries, stripes, flowers and brocade prints. Shades like deep purple to violet, the vivid blue to delicate blue, without forgetting burgundy, orange and yellow make up the color palette of this collection, in which technical fabrics such as neoprene or cotton poplin have that extra touch; without leaving hints of fur.

MFW day 4: Grey&Black












Over knee boots: Bershka

Bag: Celine

Sunglasses: Michael Kors

Fur coat: Storets.com

Shape dress: Zara

Earrings: Dolce&Gabbana