17 July 2015

Ied - corso post diploma per diventare fashion stylist


Lo IED, per chi non lo conoscesse, nasce come scuola di Design nel 1966 da un’intuizione di Francesco Morelli e sviluppa i suoi corsi, uno più interessante dell'altro, attraverso ben quattro scuole tematiche, ovvero: Design, Visual Communication, Moda, Management e Comunicazione. Con sedi sia in Italia (Roma, Milano, Torino, Firenze, Venezia, Cagliari), che all'estero (vedi Spagna e Brasile), quest'istituto offre ai giovani creativi una formazione completa, che da solide basi teoriche, con attività anche pratiche di alto livello (laboratori, progetti con le aziende), in grado di fornire una vera e propria cultura del progetto fine a se stesso.
L'offerta didattica è davvero molto vasta, tanta da portare all'imbarazzo della scelta finale. I suoi corsi, disponibili in lingua italiana, inglese, spagnola e portoghese, si dividono, infatti, in: triennali post-diploma, master, corsi biennali, corsi di specializzazione e formazione avanzata, corsi estivi e corsi semestrali http://www.ied.it/i-corsi/offerta-didattica. Lo IED, inoltre, si avvale di un ottimo "job placement", il quale agevola l’inserimento nel mondo del lavoro dei suoi studenti attraverso l’attivazione di tirocini formativi, collaborazioni, field projects e garantendo un’attività costante di monitoraggio e supporto in previsione di colloqui di selezione presso uffici Risorse Umane, studi professionali di settore, professionisti.

Siccome le esigenze di formazione nell’ambito della moda sono sempre più specifiche e diversificate: IED risponde a queste richieste con una scuola che affronta i diversi aspetti di questo settore in maniera completa ed esaustiva, unendo la pratica del saper fare all’insegnamento della teoria che sta alla base delle materie oggetto dei diversi corsi. Capacità di mescolare imprenditorialità, creatività e di intuire e innovare le tendenze sono la base per ottenere ottimi risultati professionali in questo ambito. IED Moda insegna ai propri studenti a “vivere” e “sentire” la moda. I corsi mirano a formare le figure professionali fondamentali alla base della filiera: dal campo creativo a quello strategico, dagli aspetti organizzativi a quelli commericiali, dal marketing alla comunicazione. Stilista, designer di tessuto o del gioiello, giornalista di moda, organizzatore di eventi, retail manager, fashion designer: la filiera Moda richiede professionisti preparati sia dal punto di vista culturale che dal punto di vista tecnico, con un’acuta sensibilità per le tendenze future e proprio per questo IED declina queste esigenze in un progetto didattico e di ricerca complesso, suddiviso in una vasta offerta di corsi di specializzazione (post diploma, masters, corsi di formazione avanzata, summer e semester) I corsi di IED si rivolgono a neolaureati, diplomati, professionisti, creativi, che vogliano migliorare e ampliare le proprie conoscenze tecniche, pratiche e culturali.

Nell'ambito specifico della moda, lo IED è in grado di fornire una preparazione efficace e completa per quelle che concernano le professioni di:
FASHION STYLIST http://www.ied.it/professione/fashion-stylist
ovvero, il professionista che, grazie a una profonda conoscenza della cultura della moda, si occupa di “progettare immagini” per servizi fotografici, video, fashion film, eventi, sfilate, prodotti editoriali, in relazione al tipo di comunicazione che si desidera realizzare, scegliendone il mood e lavorando a stretto contatto con direttori creativi, art director, fotografi. Finalità è la creazione di un’immagine coordinata di stile che, oltre ad essere coerente, possa raccontare un punto di vista originale sulle tendenze contemporanee o anticiparne di nuove.

ed ancora altre tre tipologie di professioni nella sfera del FASHION MARKETING http://www.ied.it/professione/fashion-marketing; quali:
1. RETAIL MANAGER e Buyer: responsabili rispettivamente della gestione dei canali di vendita digitali e non, e dell’assortimento e dell’acquisto di prodotti per gli stessi. Caratteristiche alla base della professione: un approccio creativo, stilistico e di mercato, capacità di analizzare tendenze, sensibilità per il prodotto, conoscenza dei canali distributivi e delle loro dinamiche.
2. PRODUCT MANAGER: si occupa di trasformare l’ispirazione creativa in un’architettura di collezione con un potenziale commerciale. Caratteristiche alla base della professione: sensibilità per materiali e forme, conoscenza del consumatore e dei processi industriali.
3. BRAND MANAGER e COMMUNICATION MANAGER: si occupano rispettivamente della gestione della marca nel suo insieme e del racconto della marca presso il suo target di riferimento. Caratteristiche alla base della professione: conoscenza del valore, del posizionamento e dell’immagine, la competenza dei canali di comunicazione anche digitali, l’approccio strategico e creativo.
Se avete la curiosità di scoprire di più circa l'offerta didattica dello IED, avrete preso parte all' Open Day IED del 16 Luglio: una giornata a porte aperte in cui parlare di professioni creative, passione e futuro. Un momento dedicato all’informazione e all’orientamento per studenti e giovani professionisti che hanno intenzione di affrontare un percorso formativo nelle aree del Design, Visual Communication, Moda e Management e Comunicazione.
Per ulteriori dettagli: http://www.ied.it/blog/open-day-ied-16-luglio- 2015/19990
#iedopenday
Articolo Sponsorizzato