26 February 2015

MFW day 1: Chicca Lualdi BeQueen fashion show

Ad aprire le danze della settimana Milano Moda Donna è stata la passerella di Chicca Lualdi BeQueen tenutasi all'interno del Palazzo Clerici con la sua collezione autunno/inverno 2015-2016 improntata su un ritorno degli anni 60', ottenuto grazie ad un deciso rigore dei volumi negli abitini. 
Le ispirazioni che echeggiano sono caratterizzate da un taglio preciso definito nelle silhouettes, rivisitate e interpretate con moderni tessuti dalla trama compatta: decisi interventi di colore che si alternano a geometrie di tagli e colori, sapiente miscuglio di materia che vede accostare lo chiffon alla renna, il denim al pelo di volpe, il sablè al twill, il jacquard all'organza.
Di fianco al mood propriamente sixties non mancano però accenni agli anni 70' nei volumi di cappotti, gonne, pantaloni dal fondo flare e a vita alta, o le delicate camice in chiffon. Il colore che predomina è senza dubbio il blu, declinato nella sua versione blu denim e blu navy. Ciò che vuole trasmettere la stilista attraverso la sua collezione è di proporre una moda per scelta pulita ed essenziale, semplice ma non banale, femminile e sofisticata dove il messaggio portante è la proposta di capi non fatti per stupire ma per piacere. Un messaggio di stile che si rifugia nelle parole qualità ed essenza che trovano riscontro in fit studiati, materie pure, accostamenti ricercati e raffinate tecniche sartoriali.







To open the dances of the week Milan Fashion Week was the catwalk of Chicca Lualdi BeQueen held inside the Palazzo Clerici with its autumn / winter 2015-2016 marked a return of the 60s', achieved thanks to a strong rigor of volumes in dresses.
The inspirations that echo are characterized by a precise cut with defined silhouettes, revisited and interpreted with modern fabrics from compact texture: decisive intervention of color that alternate geometries of cuts and colors, clever mixture of matter that sees the reindeer pull the chiffon, denim to fur fox, sable to twill, jacquard all'organza.
Next to the mood properly sixties there are also references to the 70 'in the volume of coats, skirts, flare pants with high waist or the delicate chiffon gown. The predominant color is undoubtedly the blue, declined in its denim blue and navy blue. What the designer wants to convey through her collection is to propose a fashionable choice but clean and basic, simple but not trivial, feminine and sophisticated, where the message is supporting the proposal of garments not made to impress but pleasure. A message style that takes refuge in the words quality and essence that are reflected in fit studied materials as well, combinations sought and refined tailoring techniques.
















Credits courtesy of Chicca Lualdi BeQueen