29 October 2013

Trend report: the power of the fur (faux or not)!


Among the most influential trends of this season, I had not yet spoken about fur; another "must-have " outerwear, which is repeated every time the temperatures in the city are starting to stiffen and here , therefore, that designers of any caliber and major retail chains low-cost or less are competing to propose their " hairy " version!
It may therefore appear in the form of a classic coat or jacket , in the more casual version of the vest or as a detail on the verge of a pencil skirt ( another trend of the season ) , as collar or as a cuff of a jacket. In this regard, there have always been two groups: the passionate and those who just can not appreciate it , although this may be ecological . The choice may fall , therefore, on a version of long, medium, or small length , classic colors or the more fashionable as the animal fantasy , in a multi -color variant or by degrade effects, not to mention that the accessories are often surrounded by this detail, if you will, precious . Depending on how it is combined with this garment , the result of style that they can gain and that has always been the most popular is the one commonly called "shabby chic ", see the fashionista Rachel Zoe that makes this last as her " mantra " .
I put myself in the ranks of those fans of the genre in short lenght and by classic color or in the degrade version with or without sleeves depending on the outside temperature ! : -P
What is your judgment about another trend , in my opinion, "evergreen" ?
Gnight,
Fabiana







Tra le più influenti tendenze di questa stagione, non vi avevo ancora parlato della pelliccia; altro capo-spalla "must-have", che viene riproposto ogni qualvolta che le temperature in città iniziano ad irrigidirsi ed ecco dunque che stilisti di ogni calibro e le grandi catene commerciali low-cost o meno fanno a gara a proporre la loro versione "pelosa"!
Può presentarsi dunque sotto forma di un classico cappotto o giacca, nella versione più sbarazzina del gilet o come dettaglio sull'orlo di una gonna longuette(altro trend di stagione), di un collo o come polsino di una giacca. Al riguardo ci sono sempre state due schiere: le appassionate e quelle che proprio non riescono ad apprezzarla, nonostante questa possa essere ecologica. La scelta può ricadere, dunque, su una versione di lunga, media o piccola lunghezza, dai colori classici o da quelli più modaioli come la fantasia animalier, in una variante multi-color o dall'effetto degradè; senza dimenticare che anche gli accessori vengono molto spesso contornati da questo dettaglio, se vogliamo, prezioso. In base al modo in cui viene abbinato questo capo d'abbigliamento, il risultato di stile che se ne può ricavare e che da sempre è quello maggiormente apprezzato è quello comunemente chiamato "shabby chic", vedi la fashionista Rachel Zoe che fa di quest'ultimo il suo "mantra".
Io mi pongo nella schiera di quelle appassionate del genere corto in colore classico o nella versione degradè con o senza maniche a seconda delle temperature esterne! :-P
Qual'è il vostro giudizio riguardo ad un'altra tendenza, a mio parere, "evergreen"?
Notte,
Fabiana

23 October 2013

Trend report: oversize coat


With the arrival of cold days, one of the most essential purchases is without a shadow doubt the coat! A must have in the wardrobe of every woman, chosen according to their own style and needs. The trends this season confirm an androgynous style: very large shapes, lengths that reach almost to the ground, rounded shoulders, double-breasted closure or with hidden, details that stand out the beauty and, most importantly, the colors pass-par-tout or deliberately in fashionable key, see for example the models in pied-de-poule, pinstripe or check.
Do you already own an historian ones or are you going to buy a new one to show off during your winter days?
Call me the person suffering from compulsive shopping, but I'm already thinking about my next purchase ... strictly over, double-breasted, masculine cut and in pied-de-poule fabric! (Yes, I have very clear ideas about it) :-)
Night,
Fabiana







Con l'arrivo delle giornate fredde, uno degli acquisti più essenziali è senza ombra dubbio il cappotto! Un must have nel guardaroba di ciascuna donna, scelto in base al proprio stile ed esigenze. Le tendenze di questa stagione confermano uno stile androgino: dalle forme molto ampie, lunghezze che arrivano quasi al suolo, spalle arrotondate, doppiopetto o con chiusure nascoste, dettagli che ne risaltano la bellezza e, cosa più importante, dai colori pass-par-tout o volutamente in chiave modaiola; vedi ad esempio i modelli in pied-de-poule,  gessato o check. 
Voi ne possedete già uno storico o avete intenzione di acquistarne uno nuovo da sfoggiare durante le vostre giornate invernali?
Datemi pure della persona affetta da shopping compulsivo, ma io già sto pensando al mio prossimo acquisto...rigorosamente over, doppiopetto, taglio maschile e tessuto pied-de-poule! (Si, ho le idee molto chiare al riguardo) :-)
Notte,
Fabiana


15 October 2013

My Instalife #September2013


As promised, here is the recap of the month of September, which is summarized in cruiseship, Milan Fashion Week, drinks and food! Fashion week I have already talked about in the previous post, while my cruise there speak now!
Taken by the madness of a moment I, my brother Marcello, his girlfriend and my friend Roberta and Angela decided to leave at the beginning of September for a cruiseship with Royal Caribbean, whose steps were: Taormina, Athens, Crete and Kusadasi in Turkey. So we shot several places, sometimes done shopping, sea and sun are not missed as well as the food (industrial quantities, I swear) and we had fun ... so if you have a mind to a cruise, I recommend it!
Now just stop to talk and enjoy the photos, which you can find on my Instagram profile(@ adreamcalledfashion), where you are following me, are not you?!? :-P
A hug and good evening!
Fabiana








Come promesso, ecco il resoconto del mese di Settembre, che si riassume in crociera, settimana della moda milanese, aperitivi e cibo! Della fashion week vi ho già parlato nei precedenti post, mentre della mia crociera ve ne parlo adesso!
Presa dalla follia di un momento io, mio fratello Marcello, la sua ragazza nonché mia amica Roberta ed Angela abbiamo deciso di partire agli inizi di Settembre per una crociera con la Royal Caribbean, le cui tappe sono state: Taormina, Atene, Creta e Kusadasi in Turchia. Insomma abbiamo girato diversi posti, fatto talvolta shopping, mare e sole non sono mancati così come il cibo (quantità industriali, giuro)e ci siamo divertiti...per cui qualora avete in mente di farvi una crociera, ve la consiglio!
Ora basta parlare e godetevi le foto, che trovate sul mio profilo Instagram (@adreamcalledfashion), dove mi state seguendo, vero?!? :-P
Un abbraccio e buona serata!
Fabiana

11 October 2013

My Instalife #August2013

Well, with a little delay here is the quick self-portraits in the month of August: full of sun, sea, friends, drinks and much much fun and that's happened in my beautiful region that is Campania. So what to tell you ... enjoy and stay tuned, because it lacks even that of September!
A big hug and see you soon,
Fabiana

p.s don't forget to follow me at: @adreamcalledfashion






Bene, con un pò di ritardo ecco a voi il resoconto in autoscatti del mese di Agosto: ovvero sole, mare, amici, aperitivi e tanto tanto divertimento e questo nella mia bellissima regione che è la Campania. Quindi che dirvi...buona visione e restate connessi, poiché manca anche quello di Settembre!
Un abbraccio forte e a presto,
Fabiana

p.s mi raccomando seguitemi: @adreamcalledfashion


08 October 2013

Trend alert: Tartan mania

Just as the loves that are of immense speed and then return also trends seem to recur from time to time and very often in a new way. If you look around, one of these, which will surely makes more rage this season is the Scottish print, also called " tartan " , which does so much collegial style with an english and a little bit "grunge" style.
The classic version sees in shades of red and black, although variants are different and perhaps more innovative (see blue and green , for example), declined on shirts to hold casually opened, on the classic cigarette pants, miniskirts with flounces or " pencil skirt " by chic and feminine allure and finally, perhaps what I'm aiming too, on an outerwear that breaks maybe a total black look or that can be the protagonist of an entire outfit. In short, the proposals there are so many and it's up to you then choose on which trendy cape to invest ... anyway whatever you choose this print, perhaps more than any other, has the advantage of being very versatile, as well as an evergreen! So, what are you waiting for? Be inspired by these images unearthed from the web and make your purchase of the season! A bit of shopping has never hurt anyone ! ;-)
Night,
Fabiana








Così come con gli amori che fanno dei giri immensi e poi ritornano anche le tendenze sembrano riproporsi di tanto in tanto e molto spesso in maniera rivisitata. Se date un'occhiata in giro, una tra quest' ultime che sicuramente fa più furore in questa stagione è la stampa scozzese, detta anche "tartan", che fa tanto stile collegiale dal tocco "english" ed un pò "grunge". 
La versione classica la vede nei toni del rosso e del nero, anche se le varianti sono diverse e magari più innovative(vedi blu e verde ad esempio), declinata su camicie da tenere casualmente aperte, su pantaloni dal classico taglio a sigaretta, su minigonne con balze o su "pencil skirt" dall'allure chic e femminile ed infine, forse ciò a cui sto puntando anch'io, su di un capo-spalla che spezza magari un look total black o che comunque faccia da padrone sull'intero outfit. Insomma di proposte ce ne sono davvero tante e sta a voi dunque scegliere su quale capo di tendenza investire...sappiate che qualsiasi sia la vostra scelta questa stampa, forse più delle altre, ha il vantaggio di essere davvero versatile nonché un evergreen! Dunque, che aspettate? Fatevi ispirare da queste immagini scovate dal web e fate il vostro acquisto della stagione! Un pizzico di shopping non ha mai fatto male a nessuno! ;-)
Notte,
Fabiana


06 October 2013

Waiting for...Isabel Marant for H&M!

Daria Werbowy, polish model choosed for the campaign.

Everyone talks about it , and all waiting for it! What I'm talking about? The new capsule collection for H&M in collaboration , this time, with the French fashion designer Isabel Marant ! In fact, from November 14, 2013 in 250 selected stores of the Swedish giant heads will be on sale for men and women the country-chic and Parisian style own of the designer: printed skinny pants, knit garments with details in relief, over-sized coats and jersey jackets, boots with tassels and fringes, floral dresses and other proposals that represent a sort of re-release of her bestseller.
Below, you can take a look at some of the items that will be available both in stores and online ... you just have to make a note on your wish list for sure those who want to hoard ! I 've already spotted something and then I will tell you , this collaboration is perhaps one of the most interesting as this kind of style is just what I like !

What do you say ? Are you anxiously waiting or go ahead this time?
Good Sunday ,
Fabiana







Tutti ne parlano e tutti l'attendono! Cosa? La nuova capsule collection di H&M in collaborazione, questa volta, con la stilista francese Isabel Marant! Infatti dal 14 Novembre 2013 in 250 negozi selezionati del colosso svedese saranno in vendita i capi da donna e uomo caratterizzati da quello stile parigino e country-chic proprio della designer: pantaloni skinny stampati, capi in maglia con dettagli a rilievo, cappotti over-size e giacche in jersey, stivaletti con nappe e frange, vestiti floreali ed altre proposte che rappresentano una sorta di riedizione dei suoi bestseller.
Di seguito, potete dare un'occhiata ad alcuni dei capi che saranno disponibili sia in vendita nei negozi che online...non resta altro che annotare sulla propria wish list quelli che vorrete di sicuro accaparrare! Io qualcosa ho già adocchiato e poi vi dirò, questa collaborazione è forse tra quelle più interessanti in quanto questo genere di stile è proprio ciò che mi piace!

Voi che ne dite? Siete in trepida attesa o passate avanti questa volta?
Buona Domenica,
Fabiana

04 October 2013

MFW September 2013: Cristiano Burani fashion show



Urban style and sport represent the contemporary woman of Cristiano Burani.
The clothes have straight shapes and are made of technical fabrics, organza, mesh, satin or denim and they are made even more unique by geometric experiments of cuts lasered, portholes symmetrical and overlapping. The color palette consists then of shades such as white, black, pink, light blue and blue. Finally, to complete any look, sandals with heels or flat version dual band perforated leather, goggles, baseball caps with visor and maxi envelope clutches.






Lo stile urbano ed il mondo dello sport rappresentano la donna contemporanea di Cristiano Burani.
Gli abiti hanno forme dritte e sono realizzati in tessuti tecnici, in organza, a rete, in raso o in denim e sono resi ancora più unici da sperimentazioni geometriche di tagli laserati, oblò simmetrici e sovrapposizioni. La palette cromatica si compone poi di tonalità come il bianco, il nero, rosa antico, azzurro e blu. Infine a completare ogni look, sandali in versione flat o con tacco a doppia fascia di pelle traforata, occhiali a mascherina, cappellini da baseball con visiera e maxi pochettes a busta.



MFW September 2013: Gianfranco Ferré fashion show



Arrived to the parade already begun and with a very bad position, I could not take better pictures ... so, sorry for the inconvenience! But let's talking about the SS14 collection of Gianfranco Ferré, in which we see a line from the architectural forms of fabric, while maintaining the visual sensation of softness that wraps around the body. Panels, buttoning, wide sleeves and long vests are embellished with belts from Japanese origins. Maxi and tone-on-tone or thin by metallic shades, which already capture the attention and shape even more clothes. The color palette is based instead on basic and neutral shades but there is some hint of stronger color such as green and blue. So in a few words the woman seen by the designer for the upcoming season is ethereal and refined.





A sfilata già iniziata e con una posizione pessima, non sono riuscita a scattare foto migliori...dunque, scusate per l'inconveniente! Ma veniamo alla collezione SS14 di Gianfranco Ferré, nella quale si assiste ad una linea dalle forme architettoniche di tessuto, pur mantenendo quella sensazione visiva di morbidezza che avvolge il corpo. Pannelli, abbottonature, maniche ampie e lunghi gilets sono abbelliti da cinture con origini nipponiche. Maxi e tono su tono oppure sottili e dalle sfumature metalliche, che già di per sé catturano l'attenzione e modellano ancora di più l'abito. La palette cromatica si basa invece su tonalità basiche e neutre ma non manca qualche accenno di colore più forte come il verde ed il blu. Insomma in poche parole la donna vista dal designer per la prossima stagione è eterea e raffinata.



MFW September 2013: Rodo presentation


The proposals about footwear and handbags by Rodo for next spring/summer 2014 are characterized by a color palette focused on the world of flower of bougainvilleas and gentian, mimosa and sterlizia, diluted by the gray gravel summer and there will also white that accompanies almost every proposal. The bleached elaphe is the material emblem of this season, combining all the basic color in the combination with galvanic, paint, tassels and stones. The maxi clutch bag made ​​in soft nappa leather, and shoulder bags in colored chamois, extend the declination of the historic clutch of the brand, the latter embellished by Swarovski crystals, coated with calf paint or metallic pythons. Finally, the shoes range from flat models to pumps, developed on various heights, up to sandals embellished with stones and colors.






Le proposte in fatto di calzature e borse del brand Rodo per la prossima primavera/estate 2014 sono caratterizzate da una palette di colori incentrata sul mondo floreale di buganville e genziana, di mimosa e sterlizia, stemperati dal grigio della ghiaia estiva; non manca inoltre il bianco che accompagna quasi ogni proposta. L'elaphe sbiancato è il materiale emblema di questa stagione, che coniuga ogni colore base negli abbinamenti con le galvaniche, le vernici, le nappe e le pietre. Le maxi pochette, realizzate in morbida nappa, e le borse a tracolla nei camosci colorati ampliano la declinazione delle storiche clutch del marchio, impreziosite quest'ultime da cristalli swarovski, rivestite in vitello vernice o nei pitoni metallizzati. Infine le calzature spaziano dai modelli flat alle pumps, sviluppate su varie altezze, fino ai sandali arricchiti da pietre e colori.


03 October 2013

New in: Cut Out boots


Ok, I admit ... "I did it again"! No matter how many different versions of boots I can get inside my shoe rack, but as always the excuse that each of us uses to justify a purchase not necessarily useful is "I needed it" ... right or wrong? Not to mention the fact that the purchase itself is represented by a pair of shoes  ... which woman would have ever enough?
Call me, therefore, also "shopaholic" or in this particular case "fashion victim" ... because yes, I think I've succumbed to the trend of the moment, that, would venture to say, that depopulated typically streets in London as "Camden Town" in which the rock, attractive and a little bit "grunge" style is the protagonist! An iconic example par excellence of this particular "mood" have always been the Dr. Martens, however, from time to time, we must not despise a contemporary flavor, a little hybrid of a classic footwear as these purchased  (happily) by me! :-)
What do you think about them and on this particular trend?
Have a nice day guys!
Fabiana





Ok, l'ammetto..."I did it again"! Non importa quante versioni differenti di stivaletti io possa avere all'interno della mia scarpiera, ma come sempre la scusante che ciascuna di noi utilizza per giustificare un acquisto non necessariamente utile è "ne avevo bisogno"...giusto o sbaglio? Per non parlare del fatto che l'acquisto in sé è rappresentato da un paio di scarpe...chi donna ne avrebbe mai abbastanza? 
Chiamatemi, dunque, anche "shopaholic" o in questo particolare caso "fashion victim"...perchè si, in effetti credo di aver ceduto alla tendenza del momento, quella, azzarderei dire, che spopola in stradine tipicamente londinesi come "Camden Town", nelle quali lo stile rock, accattivante e un pò "grunge" fa da padrone! Un esempio iconico per eccellenza di questo particolare "mood" sono da sempre le Dr. Martens, però, di tanto in tanto, non bisogna disprezzare qualche rivisitazione un pò ibrida di una classica calzatura, come questa acquistata (felicemente) da me! :-)
Voi cosa ne pensate delle mie nuove bambine e di questa tendenza in particolare?
Un abbraccio e a presto,
Fabiana


02 October 2013

MFW September 2013: Chicca Lualdi BeQueen fashion show


In the frame of Sheraton Diana Majestic Hotel in Milan, took place the fashion show by Chicca Lualdi BeQueen, in which the white color was the leader of the entire SS14 collection, available in key element of force to capture and reflect the light. The concept of fashion and femininity according to the designer is not necessarily ostentatious and extravagant, because it draws mostly a woman sophisticated, contemporary, sexy but delicate where there is a clear balance between taste and modernity. Lines and volumes are definite but softened occasionally by delicate ruffles on dresses and softens small cabans. The texture in the network represents a detail of habit that creates an effect of a play of transparency and geometries, technical fabrics are alternated to the organza and habutai silk or printed Mikado, a particular print that play on the balance of lines and inlays Color offset.






Nella cornice dell' hotel Sheraton Diana Majestic di Milano, ha avuto luogo la sfilata di Chicca Lualdi BeQueen, nella quale il bianco rappresentava il colore leader dell'intera collezione SS14, proposto in chiave di elemento di forza per riflettere e catturare la luce. Il concetto di moda e femminilità secondo la designer non è necessariamente ostentata e stravagante; infatti essa attinge per lo più ad una donna sofisticata, contemporanea, sexy ma delicata dove vi è un netto equilibrio tra gusto e contemporaneità. Linee e volumi precisi ma addolciti di tanto in tanto da delicate balze, ingentiliscono abitini e piccoli caban. La texture a rete rappresenta un dettaglio di vezzo che crea un effetto di giochi di trasparenze e geometrie, i tessuti tecnici vengono alternati all'organza e all'habutai di seta o al Mikado stampato, stampa che gioca sull'equilibrio di linee e intarsi di colori sfasati. 




MFW September 2013: Philipp Plein fashion show


To make opening the parade of Philipp Plein was the performance of the Australian model and rapper Iggy Azalea, took place in the Teatro Alcione in Milan. Atmosphere with kaleidoscopic play of geometries, video, and LED lights. The entire collection is inspired by the world of rap and hip hop and from what American sports, which merge with a more glamorous universe, giving rise to cult leaders like varsity jackets in metallic version, biker jackets worn with jewelry oversized, lace leggings and cocktail dresses where sprouting surprise embroidered skulls, emblem of the Swiss fashion designer. A parade where the total black alternates, then, to a riot of white for evening wear embroidered and characterized by transparency and sinuous silhouettes, as well as those characterized by beautiful tutu skirts. Inevitable studs, made ​​from lightweight ABS, which decorated dresses, mini shorts in technical fabric and leather jacket. Even the metallic print, vinyl and luxurious material of the python are proposed with multiple facets of color. To complete each outfit, glitter loafers, maxibags and leather shoulder bag, pointy pumps, maxicolliers and maxi rings of stones, perforated sandals, basketball caps, socks tennis, maxi jewel belt.






A fare d'apertura alla sfilata di Philipp Plein è stata la performance della rapper e modella australiana Iggy Azalea, avvenuta all'interno del Teatro Alcione di Milano. Un'atmosfera caleidoscopica con giochi di geometrie, di video, led e luci. L'intera collezione prende ispirazione dal mondo del rap e dell'hip hop e da quello dello sport americano, che si fondono con un universo più glamour; dando vita a capi cult come le varsity jackets in versione metallizzata, giacche da biker portate con gioielli oversize, leggings di pizzo e abiti da cocktail dove spuntano a sorpresa ricami di teschi, emblema dello stilista svizzero. Una sfilata dove il total black si alterna, poi, ad un tripudio di bianco per abiti da sera ricamati e caratterizzati da trasparenze e silhouette sinuose, nonché quelli caratterizzati da bellissime gonne tutù. Immancabili le borchie, realizzate in leggerissimo ABS, che profilano abiti, mini shorts in tessuto tecnico e leather jacket. Anche la stampa metallizzata, il vinile ed il materiale lussuoso del pitone vengono proposti con molteplici sfaccettature di colore. A completare ciascun outfit, mocassini glitter, maxi bags e tracolle di pelle, décolletées a punta, maxi colliers e maxi anelli di pietre, sandali traforati, basket caps, calzettoni da tennis,cinture gioiello.


MFW September 2013: Ludovica Amati fashion show


Among the events of the fashion week in Milan, I had the pleasure of attending the show of Ludovica Amati, the artist choice among the young talents, promoted by White.
The location chosen was that of the Castello Sforzesco, whose evocative atmosphere was enhanced by soft lighting that did surround the fountain, while the models parade with clothes that emphasized the femininity of the body. Long dresses, skirts to the ankle, games overlap, antique lace, coats, robes, shawls inspired by the talit cloak, until now male head of the Jewish culture.
The collection relates to the history of Matronita, the Queen of the divine light, the ultimate expression of inner and outer beauty, the symbolic image of desire to change.
To surround the parade and to underline the message, music and productions of art. A structure of pine wood, designed by David Dormino and Alessandro Cola to recall a Merkava, the heavenly chariot suggestive of a harmonic reconstruction of the world and constructive energy, which approaches the divine. And the performance of Joanna Preiss, a french model, actress and singer particularly appreciated.





Tra gli eventi della settimana della moda di Milano, ho avuto il piacere di assistere alla sfilata di Ludovica Amati, l'artista scelta tra i giovani talenti, promossa da White. 
La location scelta è stata quella del Castello Sforzesco, la cui atmosfera suggestiva è stata arricchita da luci soffuse che facevano da contorno alla fontana; mentre le modelle sfilano con capi che ne esaltavano la femminilità del corpo. Vesti lunghe, sottane alla caviglia, giochi di sovrapposizioni, pizzi antichi, cappotti vestaglie, scialli ispirati al talit mantello, fino ad ora capo maschile della cultura ebraica. 
La collezione fa riferimento alla storia della Matronita, la Regina della luce divina, la massima espressione della bellezza interiore ed esteriore, l'immagine simbolica della voglia di cambiare.
A far da contorno alla sfilata ed a sottolinearne il messaggio musica ed allestimenti d’arte. Una struttura di legno di pino progettata da Davide Dormino e Alessandro di Cola a rievocare una Merkava, il cocchio celeste allusivo di una ricostruzione armonica del mondo e dell’energia costruttiva, che avvicina al divino. Nonché la performance di Joanna Preiss, ex-modella, attrice e cantante francese particolarmente apprezzata.