22 May 2015

BEAUTIFY YOU: la nuova linea di make-up by Douglas




Il flagship store di Profumerie Douglas a Milano in Corso Buenos Aires è stata la cornice della presentazione al panorama social italiano della nuova Collezione Douglas Make-Up e della preziosa partnership di Profumerie Douglas e Fondazione Arena in occasione della 93ma edizione del Festival lirico 2015 all’Arena di Verona.

Douglas, approdata in Italia nel 1989 e diventata in pochi anni una delle più importanti catene di profumeria con 125 punti vendita, è leader di mercato in Europa con oltre 1500 punti vendita nel mondo. Localizzate nei principali centri storici ed esclusivi centri commerciali, le Profumerie Douglas esercitano un’affascinante attrazione e divengono leader di qualità e servizio in ogni Paese. A Febbraio 2015 Douglas ha lanciato una nuova e ampia linea di prodotti trucco, Douglas Make-Up, creata da esperti che hanno dato la priorità alla qualità ideando prodotti che consentono di realizzare qualsiasi tipo di look: naturale, delicato, sensuale o appariscente. 350 prodotti fra lipstick luminosi, sensuali fondotinta, sexy eyeliner, fantastici mascara, smalti glamour, seducenti eyeshadow e non solo….

Grazie alla partecipazione a questo evento, ho potuto sperimentare gli elevati standard di qualità di Douglas Make-Up introdotti da Jörg Mingers, Amministratore Delegato Italia, Philip Levisse, Direttore Commerciale Italia e Daniela Guardigli, P.R. Manager Italia di Profumerie Douglas, e ho potuto conoscere personalmente la testimonial della partnership con Fondazione Arena, Anna Malavasi, mezzo soprano dell’Arena di Verona.










The flagship store of Douglas Cosmetics in Milan in Corso Buenos Aires was the setting of the presentation to Italian social landscape of the new Make-Up Collection Douglas and the valuable partnership between Douglas Cosmetics and Foundation Arena at the 93rd edition of the Opera Festival in 2015 to Arena di Verona.

Douglas, arrived in Italy in 1989 and in a few years become one of the most important perfumery chains with 125 stores, is the market leader in Europe with more than 1,500 retail outlets worldwide. Located in major city centers and exclusive shopping centers, Perfumes Douglas exert a fascinating attraction and become a leader of quality and service in each country. In February 2015 Douglas has launched a new and broad line of makeup products, Douglas Make-Up, created by experts who have given priority to designing quality products that help you create any type of look: natural, delicate, sensual or flashy. 350 products between bright lipstick, sensual foundation, sexy eyeliner, mascara, glamorous enamels , seductive eyeshadow and more ....

By participating at this event, I was able to experience the high standards of Douglas Make-Up's quality introduced by Jörg Mingers, CEO Italy, Philip Levisse, Italy Sales Director and Daniela Guardigli, PR Italy Manager of Cosmetics Douglas, and have come to know personally the testimonial of partnership with Fondazione Arena, Anna Malavasi, mezzo soprano of the Arena di Verona.



Balmain x H&M




Il colosso svedese H&M fa parlare di sé con la sua prossima collaborazione con la maison francese Balmain, guidata dal direttore creativo classe 1986 Olivier Rousterling, per una collezione in limited edition di abbigliamento e accessori per donna e uomo che sarà in vendita dal 5 novembre 2015 online e in 250 store H&M di tutto il mondo.
La notizia si è diffusa attraverso il social Instagram nel personaggio di Kendal Jenner. Il designer ha infatti ben pensato di anticipare la news con alcuni scatti via social, per poi fare indossare in anteprima alcuni capi della collezione a Kendal e l'altra it-model Jourdan Duun sul red carpet dei Billboard Music Awards.
Se state già scalpitando, segnatevi bene l'hashtag #HMBalmaination e appuntate in agenda l'appuntamento in vista autunno 2015.






The Swedish giant H&M is talked about with his next collaboration with the French fashion house Balmain, led by creative director born in 1986 Olivier Rousterling, for a limited edition collection of apparel and accessories for women and men which goes on sale online on November 5, 2015 and in 250 H & M stores worldwide.
The news spread through the social of Instagram in Kendal Jenner
The designer has indeed well thought to anticipate the news with a few clicks via social, and then do a preview wear some clothes in Kendal and on the it-model Jourdan Duun on the red carpet at the Billboard Music Awards.
If you are already stamping, remember the right hashtag #HMBalmaination and pinned on the agenda in view of the appointment autumn 2015.

House of Stars - #FuoriSalone


Dress/HM  -  Boots/Asos  -  Leather Jacket/Zara

Sempre durante la settimana del Salone Del Mobile, Vanity Fair è stata protagonista di eventi, come quello a cui ho partecipato, ovvero “Welcome Back to 1957”- per il lancio di Fiat 500 modello 1957, presso Condé Nast House di Piazza Castello 27. In occasione dell'evento, l'allestimento era interamente ispirato agli Anni 50 con mobili di design autentici, fotografie e musiche a tema, per regalare agli ospiti un viaggio in quegli anni. Lo spazio “House of Stars”, era una vera e propria lounge Anni 50, aperta a tutti gli appassionati del Salone che volevano regalarsi un momento di relax. Partner dell’evento sono stati Heineken the Sub e Grey Goose. Amante di quegli anni e non solo, non ho potuto che apprezzare questa fantastica iniziativa e perchè no farmi immortalare per l'occasione nello spazio "photocall" per uno scatto vintage.





Also during the week of the Salone del Mobile, Vanity Fair was the star of events, such as the one in which I participated, or "Welcome Back to 1957" - for the launch of the Fiat 500 model 1957 at Condé Nast House of Piazza Castello 27. at the event, the set up was entirely inspired by the 50s with designer furniture authentic, photographs and music theme, to give guests a journey in those years. The space "House of Stars", was a real 50s lounge, open to all fans of the design week, who wanted enjoy moments of relaxation. Partners of the event were the Heineken Sub and Grey Goose. Lover of those years and beyond, I could not appreciate this fantastic initiative and why not for me to capture the opportunity in space "photocall" for a vintage shot.



La Triennale di Milano - #FuoriSalone





Skirt & Shirt/ Zara  -  Boots & Bag/Asos  -  Jacket/ Desigual  -  Sunglasses/ Michael Kors


Lo scorso Aprile a Milano si è svolto l'annuale Salone del Mobile con gli eventi "fuori salone" annessi. Per chi non fosse informato, la Triennale di Milano è un’istituzione culturale internazionale che produce mostre, convegni ed eventi di arte, design, architettura, moda, cinema, comunicazione e società. Mi capita spesso, in vista di mostre interessanti, di fare un giro al suo interno e questa volta ci sono stata proprio durante la design week di Milano. Ne approfitto, inoltre, per mostrarvi una new entry nel mio guardaroba indossata proprio durante quel giorno trascorso in parte nello splendido giardino del posto, nel quale per la settimana in questione è stata installata la fontana "I Bagni Misteriosi" di De Chirico....Insomma, ero in cerca da un pò di tempo a questa parte di un capo spalla nella tonalità del giallo e questo scovato nello store di Desigual a Milano, della corrente collezione "SaySomethingNice" primavera/estate 2015, soddisfaceva appieno le caratteristiche di positività e gioiosità da me desiderate! :-)








Last April in Milan was held the annual Salone del Mobile with events "outside the expo" annexes. For those not informed, the Triennale di Milano is a cultural institution that produces international exhibitions, conferences and events of art, design, architecture, fashion, cinema, communication and society. Often, in view of interesting exhibits, to take a ride in it and this time I was there during the design week in Milan. I take this opportunity also to show a new entry in my wardrobe worn just during the day spent in part in the beautiful garden of the place in which for the week in question is installed a design fountain of De Chirico .... In short, I was looking for quite some time now for a outerwear in shades of yellow and discovered that in the store Desigual in Milan, from spring/summer 2015 "SaySomethingNice" collection, satisfy fully what I looking for! 
:-)

20 May 2015

Fondazione Prada Milano



Il 9 Maggio 2015 è stata inaugurata la nuova sede della Fondazione Prada in Largo Isarco, nella zona sud di Milano e per l'occasione sono stati organizzati diversi eventi:  gli artisti Robert Gober e Thomas Demand hanno realizzato installazioni che “dialogano” con le architetture e gli spazi della nuova struttura; mentre il regista Roman Polanski “ ha dato il via ad un progetto che si traduce in un documentario inedito e in una rassegna cinematografica”.

Lo spazio si sviluppa su una superficie totale di 19mila metri quadrati, 11mila dei quali saranno utilizzati per le attività espositive: un’ultima parte del complesso – la “torre” – sarà ultimata entro il 2016. La struttura, progettata dallo studio di architettura OMA, guidato da Rem Koolhaas è stata realizzata combinando edifici preesistenti – quelli di una vecchia distilleria – e nuove costruzioni per ottenere uno spazio che accoglie la collezione d’arte contemporanea Prada e, tra le altre cose, uno spazio per mostre temporanee – inizialmente dedicato a una raccolta di arte antica curata da Salvatore Settis -, “un’area didattica dedicata ai bambini e sviluppata con gli studenti dell’École nationale supérieure d’architecture de Versailles”; e un bar ideato dal regista Wes Anderson, in cui la sua estetica è adattata a un’idea di vecchio bar di Milano.

La Fondazione Prada è stata creata nel 1993 come luogo di analisi del nostro presente attraverso la produzione di mostre d’arte contemporanea e di progetti di architettura, cinema e filosofia. Grazie all’apertura di una sede permanente, la Fondazione intende partecipare in modo ancora più incisivo alla contemporaneità, con l’idea che l’arte sia un efficace strumento di conoscenza.













On May 9, 2015 was inaugurated the new headquarters of the Fondazione Prada in Largo Isarco, in the south of Milan and for the occasion were organized several events: the artists Robert Gober and Thomas Demand have created installations that "dialogue" with the architecture and the spaces of the new facility; while director Roman Polanski "has embarked on a project that results in a new documentary and a film festival."

The space is spread over a total area of ​​19 thousand square meters, 11 thousand of which will be used for exhibitions: the last part of the complex - the "tower" - will be completed by 2016. The structure, designed by the architectural firm OMA , led by Rem Koolhaas it has been realized by combining existing buildings - those of an old distillery - and new buildings to get a space that houses the collection of Prada contemporary art, among other things, a space for temporary exhibitions - initially dedicated to a collection of ancient art curated by Salvatore Settis -, "an educational area for children and developed by students of the Ecole nationale supérieure d'architecture de Versailles"; and a bar designed by director Wes Anderson, in which his aesthetic is adapted to the idea of ​​old bar in Milan.

The Prada Foundation was created in 1993 as a place for analysis of our present through the production of contemporary art exhibitions and projects in architecture, film and philosophy. Thanks to the opening of a permanent office, the Foundation intends to participate in even stronger terms to the contemporary, with the idea that art is an effective tool for knowledge.

31 March 2015

IL NUOVO CONCEPT STORE “RICH&ROW” SISLEY A MILANO



Lo scorso 19 Marzo 2015 Sisley ha presentato il nuovo concept store Rich&Raw, che riassume l'identità glamour e cosmopolita del brand. Nel nuovo store milanese, inaugurato in Piazza San Babila, il concept si ispira a The Dreamers, il film di Bernardo Bertolucci: l’atmosfera è quella di un appartamento parigino d’epoca, vissuto con libertà e stile dai giovani che lo abitano. 

Prevalgono le forme ovali che si ripetono negli specchi, nei tavoli e in altri elementi d’arredo. I pavimenti sono a scacchi bianco/nero romboidali per dare un effetto deformato e in legno recuperato. Il soffitto, laccato lucido color verde lago, riflette la luce. I camerini, chiusi da teli, hanno muri grezzi che lasciano intravedere i mattoni. Ma quello che caratterizza lo store milanese è il volume d’insieme, l’idea della scatola nella scatola per non intaccare le ampie vetrine e l’esterno dell’edificio. 

Date un'occhiata alle foto e se siete nei paraggi, vi consiglio di farci un salto! ;-)

02 March 2015

MFW day 5: Laura Biagiotti fashion show


La collezione autunno/inverno 2015-2016 di Laura Biagiotti, emana il grande amore della designer per la città di Roma; il suo tributo mette in scena sulla passerella un binomio "moda-cultura".

Stampe, forme e decori identificano la città eterna, la maglia viene lavorata con punti e intrecci scolpiti come bassorilievi. La palette cromatica ricorda anch'essa le sfumature di Roma.
Toni che vanno dal rosa all’ocra, fino all’arancio dei tramonti sui Fori. Il bianco grezzo del travertino incontra i riflessi d’oro delle Cupole e i chiaroscuri delle architetture, che virano in una composizione di grigi fino al contrasto bianco nero.

Laura Biagiotti crea l'Abito Mappa. La cartina di Roma, rivisitata con un design ipergeometrico, viene riprodotta con la tecnica jacquard del positivo negativo sugli abiti di cashmere e intarsiata nel tessuto. L’iconografia della città è rappresentata da stampe di architetture e da composizioni di marmi, impresse su chiffon, satin e panno di lana.

Abiti leggerissimi a bambola con balze si alternano a tute con pieghe plissettate, gonne voluminose, tubini ricamati con le maniche di pelo e paletot dalla linea Sixties.  La Collana Roma con il capitello montato su una piastra di metallo, è accessorio e dettaglio che sostiene l’abito fluttuante. Stivali, tronchetti, slippers baby e sandali sono realizzati con pellami che riproducono le sfumature della città, dai marmi delle stampe ai bagliori dell’oro di Roma.

Simbolo e significato nell’abito jacquard di cashmere con la colonna realizzata nei toni grezzi e in scala di grigi. Il bustier-capitello è ricamato con pietre e fettucce di pelle. E ancora ricami-Roma come seducenti armature ornano abiti in mikado, velluto e lana bouclè. Anche il piumino ha le cuciture che riproducono la colonna. Gli occhiali hanno una colonna di metallo sulle aste e gli acetati riproducono le venature dei marmi.










The fall / winter 2015-2016 collection by Laura Biagiotti, emanates the great love of designer for the city of Rome; her tribute staged on the catwalk for a combination of "fashion-culture."

Prints, shapes and decorations identify the eternal city, the jersey is worked with points and weaves as sculpted bas-reliefs. The color palette recalls also the nuances of Rome.
Shades ranging from pink to ocher, to orange sunsets on the Forum. The raw white travertine meets the reflections of golden domes and the "chiaroscuro" of the architecture, which turn into a composition of gray to white contrast black.

Laura Biagiotti creates the Map dress. The map of Rome, revisited with an hypergeometric design, is played with the technique jacquard positive negative on the clothes of cashmere and inlaid into the fabric. The iconography of the city is represented by prints of architectures and compositions of marble, printed on chiffon, satin and wool cloth.

Lightweight clothes by doll style with flounces alternate with pleats pleated bib, voluminous skirts, embroidered sheath dresses with sleeves of coat and overcoat from the line Sixties. The necklace with the capital Rome mounted on a metal plate, is an accessory and detail that supports the floaty dress. Boots, ankle booties, slippers and baby sandals are made with leather that reproduce the nuances of the city, from the marbles of the prints to the gleam of gold in Rome.

Symbol and Meaning acting within jacquard cashmere with the column carried in shades raw and grayscale. The bustier-capital is embroidered with stones and strips of skin. And also embroidery-Rome as seductive armor adorn dresses in Mikado, velvet and wool bouclé. The quilt has seams that reproduce the column. The glasses have a metal column on the temples and acetates reproduce the veins of marble.

MFW day 5: Hight Waist Jeans + Crop Top





Red coat: Zara

Hight heels: Topshop

Hight Waist Jeans: Subdued

Crop Top: H&M

Sunglasses: Michael Kors






01 March 2015

MFW day 4: Marco Bologna AW1516 collection



La collezione autunno/inverno 2015-2016 presentata dai designer di Marco Bologna, all'interno del Grand Hotel et De Milan di Via Manzoni a Milano, prende ispirazione dal personaggio di Marchesa Casati di Venezia dei primi del Novecento. Una donna eccentrica e divertente, dunque, rappresenta questa nuova collezione, caratterizzata da stampe di levrieri, piume e dal tema delle stelle, riproposte su abiti e capi spalla in jacquard e stampate su tessuti come la seta.








The fall / winter 2015-2016 collection presented by designers Marco Bologna, inside the Grand Hotel et de Milan in Via Manzoni in Milan, inspired by the character of Marchesa Casati from Venice of the early twentieth century. An eccentric and funny woman, then, is this new collection, featuring prints of greyhounds, feathers and the theme of the stars, proposed again on dresses and jackets in jacquard and printed fabrics like silk.



MFW day 4: Brian Atwood AW1516 collection


Da Brian Atwood si respira aria di Instanbul...un viaggio, un sogno, un magico ricordo a cui si ispira la collezione autunno/inverno 2015-2016. Calzature che rievocano il fascino dell'architettura fatta di antiche e moderne geometrie. Dai disegni tipici dei tappeti a quelli delle pregiate stoffe in broccato. Palazzi dalle decorazioni sontuose. Stanze che evocano antichi splendori e la magia ed il fascino di un tempo passato. I colori utilizzati sono caldi, tipici delle spezie del Grand Bazar.









At Brian Atwood there is an air of Istanbul ... a journey, a dream, a magical memory that inspired the fall / winter 2015-2016. Shoes that evoke the charm of the architecture made of ancient and modern geometries. Drawings typical of those carpets of fine fabrics brocade. Palaces with sumptuous decor. Rooms evoking ancient splendor and the magic and charm of a bygone age. The colors are warm, typical spice of the Grand Bazaar.

MFW day 4: Vivietta fashion show


Vivetta, brand emergente dal 2008, ha fatto sfilare la sua collezione autunno/inverno 2015-2016 al Teatro Armani di via Bergognone a Milano, nella quarta giornata di fashion week. Giochi di colori, sovrapposizioni e geometrie caratterizzano questa linea, ispirata allo stile di Marianne Faithfull, iconica groupie dei Rolling Stones nonché compagna di Mick Jagger all’epoca, la cui aria da creatura sognante si fonde perfettamente con la filosofia di Vivetta. In passerella hanno sfilato, dunque, abiti femminili ma dall'allure divertente tipicamente "sixties e seventies" con geometrie, righe, fiori e stampe broccate. Tonalità come il viola acceso al violetto, dal blue deciso all' azzurro delicato, senza dimenticare bordeaux, arancio e giallo compongono la palette cromatica di questa collezione, nella quale tessuti tecnici come il neoprene o popeline di cotone hanno quel tocco in più; senza tralasciare accenni di pelliccia.






Vivetta, emerging brand since 2008, paraded her fall / winter 2015-2016 collection at the Teatro Armani in via Bergognone in Milan, in the fourth day of fashion week. Games of colors, overlapping and geometries characterize this line, inspired by the style of Marianne Faithfull, iconic Rolling Stones groupie and girlfriend of Mick Jagger at the time, where the air by dreamy creature blends perfectly with the philosophy of Vivetta. Paraded on the catwalk, then, women's clothes but fun mood typically "sixties and seventies" with geometries, stripes, flowers and brocade prints. Shades like deep purple to violet, the vivid blue to delicate blue, without forgetting burgundy, orange and yellow make up the color palette of this collection, in which technical fabrics such as neoprene or cotton poplin have that extra touch; without leaving hints of fur.

MFW day 4: Grey&Black












Over knee boots: Bershka

Bag: Celine

Sunglasses: Michael Kors

Fur coat: Storets.com

Shape dress: Zara

Earrings: Dolce&Gabbana

28 February 2015

MFW day 3: Kristina Ti fashion show


"Una grande donna diceva che il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni" (Eleanor Roosevelt).
Dalla politica alla danza, dalla scienza alla letteratura, ci sono donne che nella loro vita hanno portato avanti grandi sogni ed è proprio a queste donne che si ispira la collezione autunno/inverno 2015-2016 ideata da Kristina Ti
In passerella sfila, infatti, una donna equilibrata, caratteristica questa che si presenta nei pesi di lane cotte con grafismi tartan accostate a sete impalpabili, abiti in taffettà effetto carta e ancora tweed e cachemire che si trasformano in ruches iper-femminili o profilati con pizzo sangallo effetto pelle. 
L'equilibrio lo si ritrova anche tra romanticismo ed essenzialità. Look iper maschili si alternano, infatti a capi in maglia con balze, abiti in ecopelle con maniche corolla e gonne dalle tasche arricciate.
I fiori 3D effetto metallico sono uno di quei dettagli che ritroviamo su gonne, capotti e anche negli stivali al ginocchio; mentre il duchesse di raso in giallo, azzurro e rosa illuminano l'intera collezione.







"A big woman said that the future belongs to those who believe in the beauty of their dreams" (Eleanor Roosevelt).
From politics to dance, from science to literature, there are women who in their lives have been pursuing big dreams and it is these women who inspired the fall / winter 2015-2016 designed by Kristina Ti.
Catwalk parades, in fact, a woman balanced, a characteristic that is presented in the weights of boiled wool tartan with graphics juxtaposed with ethereal silks, taffeta dresses by paper effect and even tweed and cashmere that turn into hyper-feminine ruffles or profiles with lace sangallo skin effect.
The balance is also found between romanticism and simplicity. Look hyper male alternate, in fact knitwear with ruffles, faux leather dresses with corolla sleeves and skirts with curled pockets.
The flowers 3D metallic effect is one of those details that we find on skirts, coats and even in knee-high boots; while the duchesse satin in yellow, blue and pink light up the whole collection.


MFW day 3: Paula Cademartori AW1516 collection


Come ogni stagione, la designer brasiliana Paula Cademartori ci stupisce con la sua linea di borse dai colori esplosivi, amatissime ormai da tutte le fashion addicted! Questa volta, però, è stata introdotta  una novita, ovvero il lancio della sua prima collezione di scarpe...e che scarpe! Vi lascio alle immagini della presentazione tenutasi durante la settimana della moda.  





Like every season, the Brazilian designer Paula Cademartori amazes us with her line of explosive colored bags, now beloved by all the fashion addicted! This time, however, we have introduced a news,  the launch of her first collection of shoes ... and what shoes! I leave you with images of the presentation held during the fashion week.

MFW day 3: Jimmy Choo AW1516 collection



Stivali alti fin sopra al ginocchio, biker boots per animi più rock o ancora pumps in velluto rese speciali da fiocchi di tulle, questi sono alcuni dei modelli della prossima collezione autunno/inverno 2015-2016 di Jimmy Choo che ho potuto ammirare durante il press day della fashion week. Non mancano, inoltre, clutch gioiello e piccole borse a secchiello. 
Vi lascio alle immagini.






Right above the knee high boots, biker boots for rocker souls or even velvet pumps made special thanks to  bows in tulle, these are some of the models for the next autumn / winter 2015-2016 collection by Jimmy Choo that I could see during the press day of the fashion week. There are, also, jewel clutch and small bucket bags.
I leave you with images.

MFW day 3: Uma Wang fashion show


Al Palazzo Reale di Milano, nella terza giornata di fashion week, ha sfilato la designer Uma Wang, che si ispira, per la sua collezione autunno/inverno 2015-2016,  al film "Solo gli amanti sopravvivono" del regista Jim Jarmusch e in particolare alla modalità di affrontare la vita dei vampiri, liberi da limiti di tempo e di spazio e votati a un amore che trascende ogni confine.
Una ricerca in evoluzione di stagione in stagione del tempo e dello spazio, quella svolta dalla designer, la quale rievoca e rielabora dal passato una carta da parati francese del XIX secolo tramutandola in stampa su abiti e tuniche dalla lunghezza maxi in lana o in cotone. 

Particolare focus viene dato al punto vita, sottolineato da dettagli arricciati sulla schiena degli abiti e nei pantaloni che si aprono ampi. Le forme rimangono ampie e comode,come anche nei capispalla, senza mancare silhouette più strutturate. La palette cromatica varia dai toni più neutri come beige e bianco al rosso sangue per concludere poi con il nero.









At the Palazzo Reale in Milan, in the third day of fashion week, helded the fashion show by the designers Uma Wang, inspired, for her autumn / winter 2015-2016 collection, to the film "Solo gli amanti sopravvivono" by director Jim Jarmusch, and in particular how to deal with life vampires, free from the limits of time and space and voted in a love that transcends all boundaries.

A search evolving each season of time and space, one carried out by the designer, which evokes and reworks from the past a French wallpaper of the nineteenth century, transforming it in print on dresses and tunics by maxi length in wool or cotton.

Particular focus is given to the waist, highlighted by details curled on the back of the clothes and pants that open wide. The shapes are spacious and comfortable, as well as in the outerwear, without missing more structured silhouette. The color palette ranges from more neutral tones like beige and white to blood rood to conclude with the black.

MFW day 3: Black&White






Salopette (adoro) : Zara

Pump: Christian Louboutin (regalo gradito)

Sweatshirt: Zara

Faux fur coat: Topshop


27 February 2015

MFW day 2: Byblos fashion show

La collezione Autunno/Inverno 2015-16 di Byblos trova l'equilibrio tra due artisti contemporanei, Tobias Rehberger e Shozo Shimamoto. Le stampe presentano colori accesi e fantasia optical. Le silhouette sono sartoriali e le pieghe sono onnipresenti, come simbolo del brand, con tessuti a contrasto. Focus particolare viene dato ai dettagli: cinture annodate in vita,colletti da camicia arricchiscono abitini dalla gonna a ruota e ancora gonne in seta lunghe ed impalpabili, trasparenze per i top talvolta presentati in tessuti tecnici e giacchine bomber strette in vita per un look più sportivo. Il blu avio è il protagonista della palette cromatica, utilizzata per questa collezione; presente sopratutto nelle stampe optical, alla quale si affiancano stampe a quadri di diverse dimensioni e le righe in versione micro e macro.








The Fall / Winter 2015-16 Byblos's collection is the balance between two contemporary artists, Tobias Rehberger and Shozo Shimamoto. Prints have bright colors and fancy optical. Silhouettes are tailoring and folds are ubiquitous, as a symbol of the brand, with woven contrast. Particular focus is given to the details: belts knotted at the waist, collar of shirt on dresses by corolla skirt and even long and impalpable skirt in silk, transparencies for top sometimes presented in technical fabrics and bomber jackets cinched at the waist for a sporty look. The blue is the protagonist of the color palette used for this collection, especially in optical prints, which are flanked by paintings prints of different sizes and rows in version micro and macro.


MFW day 2: Furla AW1516 collection


Il brand Furla ci stupisce con una mega installazione colorata di "Metropolis bags", declinate in oro glitter, bronzo ed argento, sospese in aria, all'interno del Museo della Permanente in Via Turati a Milano.

Protagonista della serata, però, è la nuova linea di calzature:
50 diversi modelli che riuniscono l'innovazione e la creatività di Furla senza trascurare l'artigianalità e la qualità dei tessuti.
In pelle verniciata o scamosciata sono le punte, accentuate e affusolate, a rappresentare il modello comune, anche se, non mancano altissime pump, stivaletti e creepers. I colori sono shock ed a contrasto, con tacchi bianco/rosa e giallo/marrone. 

Le borse si dipingono anch'esse di colori intensi come verde petrolio, rosso e giallo, alternati questi a finiture come borchie e texture lucide.  Alcuni modelli sembrano ispirarsi alle tenute sportive dei college americani con grandi lettere e righe larghe.





The brand Furla surprise us with a mega colorful installation of "Metropolis bags", available in gold glitter, bronze and silver, suspended in the air, at the Museo della Permanente in Milan in Via Turati.

The star of the evening, however, is the new line of footwear:
50 different models that combine innovation and creativity of Furla without neglecting the craftsmanship and quality of fabrics.
Patent leather or suede, are the tips, tapered and accentuate represent the common model, though, there are very high pump, boots and creepers. The colors are shock and in contrast, with heels white / pink and yellow / brown.

The bags also are painted in intense colors like teal, red and yellow, alternating these to finishes as studs and shiny texture. Some models seem to be inspired by the American college sporting estates with large letters and wide lines.

MFW day 2: Fratelli Rossetti AW1516 collection




Fratelli Rossetti, per la sua collezione autunno/inverno 2015 - 2016, prende spunto dai propri archivi e si ispira ad un modello storico del brand: uno stivaletto, lanciato nel 1975, con uso del bicolore a sottolineare la costruzione della calzatura.  Un motivo decorativo pulito ed essenziale che si rifà agli insegnamenti della Bauhaus, a dimostrazione che un design razionale crea classici senza tempo.

Estetica e funzionalità si fondono quindi in questa linea composta da 6 diversi modelli: 2 stivali, 2 stivaletti, 1 scarpa e 1 borsa. Le geometrie sono accentuate dagli accostamenti: colori chiari in contrasto con tonalità scure e materiali differenti, come la pelle con il cavallino. Vere e proprie architetture.





Fratelli Rossetti, for its autumn / winter 2015 - 2016, takes its cue from its archives and is inspired by a historical model of the brand: a boot, launched in 1975, with use of the two-tone to emphasize the construction of the shoe. A clean and simple decorative motif that goes back to the teachings of the Bauhaus, demonstrating that a rational design creates timeless classics.

Aesthetics and functionality come together then in this line consists of six different models: two boots, boots 2, 1 and 1 shoe bag. The geometries are accentuated by combinations: light colors contrasting with dark shades and different materials, such as leather with pony. True architecture.


MFW day 2: Elena Ghisellini AW1516 collection


Anche per quest'anno la designer Elena Ghisellini ha proposto nuove versioni dei suoi pezzi forti, sperimentando nuove forme, tessuti e combinazioni di colori. Tema della collezione autunno/inverno 2015 - 2016 è il dualismo giorno/notte
Nella versione "giorno", ritroviamo modelli dalle fantasie ispirate alla Pop Art e all'espressionismo degli anni 20 con forme rigide e colori accesi come il fucsia ed il rosso; mentre nella versione "sera" è espressione del Fetish Punk con pezzi più trasgressivi ed accattivanti.
Modelli del tutto nuovi sono Nina e Chaos: il primo è un Envelope Bag composta da una fascia, tono su tono o a contrasto, che copre la zip. Il secondo è uno zaino dalla linea morbida con tracolle intercambiabili. I preziosi materiali sono mixati in un unico ed originale effetto grafico, presentati shiny o matt: cavallino stampato leopardato e zebrato, luxor delavé, elaphe metallizzato, capra e vernice.









Also this year the designer Elena Ghisellini proposed new versions of her highlights, experimenting with new shapes, fabrics and color combinations. Theme of the autumn / winter 2015 - 2016 is the dualism day / night.

In the "day", we find models from the fantasies inspired by Pop Art and Expressionism of the 20s with rigid forms and bright colors like fuchsia and red; while in the "night" is an expression of the Fetish Punk with pieces more transgressive and appealing.

All the new models are Nina and Chaos: the first is a Envelope Bag consists of a band, tone on tone or contrasting, covering the zip. The second is a backpack from soft with interchangeable straps. The precious materials are mixed in a unique and original graphic effect, presented shiny or matt: printed pony leopard and zebra, luxor faded, elaphe metallic, goat and paint.




MFW day 2: Casadei AW1516 collection



Quale donna in questo universo non ama le scarpe? E' sempre un piacere per me poter vedere in anticipo le tendenze in fatto di calzature per la prossima stagione. In questo post, in particolare, vi mostro quella che sarà la nuova collezione autunno/inverno 2015-2016 di Casadei. Radicale, coraggiosa, femminile ed estremamente glamour è la donna Casadei, la cui linea presenta décolleté in camoscio dalla forma ondulata, la pelliccia fa invece da decorazione a stivali alti e bassi, come il visone reinventa una classica pump o stivaletto. Un revival della fine degli anni settanta si riscuote nelle suole carro armato, nella pelle nera opaca, nelle chiusure a fibbia e nei tacchi laccati a effetto gomma. La palette cromatica utilizzata, invece, è sui toni del verde, rosso, blu e porpora.
Vi lascio alle immagini.
A presto,
Fabiana





What woman in this universe does not love shoes? It 's always a pleasure for me to see in advance the trends in footwear for the next season. In this post, in particular, I show you what will be the new fall / winter 2015-2016 by Casadei. Radical, bold, feminine and extremely glamorous the woman by Casadei, whose line has décolleté in suede wavy-shaped, high boots and downs are decorated by fur, such as mink reinvents a classic pump or boot. A revival of the late seventies will be charged in the soles tank, black matte skin, in closing buckles and heels lacquered effect rubber. The color palette used, however, is in shades of green, red, blue and purple.
I show you some picture above.
Keep in touch,
Fabiana

MFW day 2: Just Cavalli fashion show


Il secondo giorno di fashion week (26.02.15) inizia per me con la sfilata di Just Cavalli che per la sua prossima collezione autunno/inverno 2015-2016 gioca tutto tra fantasie geometriche e simmetriche  su abiti e cappotti, linee slim, con un mood romantico che si percepisce nelle camicie di pizzo e nelle bluse con maniche ricoperte di ruches ed ancora dalla scelta della palette cromatica utilizzata come  ruggine, senape e bordeaux. Forte richiamo agli anni 70' con lunghezze che rasentano il suolo, la vita alta dei pantaloni, i dolcevita e l'utilizzo del nero e di pellicce che rendono austera la donna di Just Cavalli. Poi però il mood cambia, viene stravolto da uno stile più eccentrico reso tale da gonne in marabù, minidress, cappotti dalla linea ad A e dalla stampa animalier, che contraddistingue da sempre le collezioni Cavalli.  





The second day of fashion week (02/26/15) starts for me with the show of Just Cavalli for its upcoming fall / winter 2015-2016 plays everything between geometric and symmetrical patterns on dresses and coats, slim lines, with a romantic mood one perceives in lace shirts and blouses with sleeves covered in ruffles and even the choice of the color palette used as rust, mustard and burgundy. Strong appeal to the 70' given by lengths that get on the floor, the high-waisted pants, the turtleneck and the use of black and fur that make austere the woman of Just Cavalli. But then the mood change, it is upset by a more eccentric made by marabou skirts, mini dresses, coats from the A line and the animal print, which has always distinguished Cavalli collections.

MFW day 2: Testanera hairstyling



Come vi avevo accennato in questo post, durante la settimana della moda a Milano ho avuto l'opportunità di farmi coccolare dagli esperti Testanera, sponsor ufficiale della Milan fashion week in collaborazione con la Camera della Moda, che si sono presi cura dei miei capelli, regalandomi un capello mosso da bambola. 





As I mentioned in this post, during the fashion week in Milan I had the opportunity to let me cuddle by Testanera experts, official sponsor of the Milan Fashion Week in collaboration with the Camera della Moda, who took care of my hair, giving me a curly look like a doll.




In alto potete vedere il risultato molto soddisfacente! :-)



Above, you can see the quality result! :-)




Ne approfitto inoltre per mostrarvi ciò che ho indossato durante il secondo giorno della fashion week!
A presto,
Fabiana






I take this opportunity also to show you what I wore during the second day of the fashion week!
See you soon,
Fabiana





Faux Fur Topshop

Body lace Vintage

Ripped denim Bershka

Ankle booties Zara

Earrings Dolce&Gabbana




26 February 2015

MFW day 1: Red addiction


 






Dress ASOS

Coat Storets.com

Sunglasses Michael Kors

Boots Stradivarius

MFW day 1: Dondup AW1516 collection


La donna Dondup si contraddistingue da sempre per la sua indipendenza nelle scelte che esulano dalle convenzioni. Il suo guardaroba invernale è Rock&Roll...sintesi tra l'eleganza anni 70' e la visione Grunge dei nineties
Il direttore creativo, Manuela Mariotti, rilegge in chiave contemporanea il concetto di giorno e sera, dando vita dunque ad un "eveningwear" in codice urbano con pailettes e borchie. Lo smoking si presenta con bande ricamate un pò come le tenute da jogging, il biker in pelle, pantalone e giacca, danno una nuova idea di tailleur e l'abito in seta si indossa con la pelliccia d lapin in stampa leopardo. Viceversa, il denim diventa prezioso, double e dorato, il parka viene ricoperto di stemmi delle antiche casate giapponesi, la giacca da smoking ha i revers in raso e incorpora, grazie a bottoni a scomparsa, la maxi gonna in tulle, mentre il cross-top è costellato di paillettes dorate. 
Accessori di punta: slip-on in pelle con bande metalliche ed "ankle boots" borchiati con fascia dorata sostituibile. 
La collezione Pre-Fall 2015(32 look) si ispira, invece, ad un'icona degli anni Settanta: Bianca Jagger, "Miss Andy Warhol". Giochi di colore, pellicce, scamosciati, abiti lunghi in paisley, pantaloni scampanati e minigonne sono alcuni dei capi iconici, rubati dal guardaroba di Bianca, tipicamente seventies ma rivisitati e sviluppati in chiave moderna.  







The woman by Dondup is always distinguished for her independence in the choices that are beyond the conventions. Her winter wardrobe is Rock & Roll ... synthesis between elegance 70s' and the vision of Grunge nineties
The creative director, Manuela Mariotti, reads in a contemporary concept of day and night, thus giving rise to a "eveningwear" in urban code with sequins and studs. The tuxedo comes with embroidered bands a bit like jogging clothes, the leather biker, pants and jacket, give a new idea of ​​the suit and the silk dress is worn with the rabbit fur in leopard print. Conversely, denim becomes precious, double and golden, the parka is covered with crests of arms of the ancient Japanese families, the smoking jacket has satin lapels and incorporates, thanks to concealed buttons, the maxi skirt in tulle, while the cross- top is dotted with gold sequins.
Accessories: slip-on in leather with metal bands and "ankle boots" studded with golden band replaceable.
The collection Pre-Fall 2015 (32 looks) is based, instead, an icon of the seventies: Bianca Jagger, "Miss Andy Warhol." Games of color, fur, suede, long dresses in paisley, flared pants and skirts are some of the iconic pieces, stolen from the wardrobe of Bianca, typically seventies but revisited and developed in a modern way.