27 September 2016

MFW day 2: An Asymmetric skirt and a camo jacket


Per il secondo giorno della settimana della moda milanese ho scelto di indossare una gonna dal taglio asimmetrico in color grigio piombo, una t-shirt basica bianca, un paio di stivaletti glitterati neri ed infine una giacca camouflage vintage, acquistata di recente e già diventata mia fedele amica.
Questo è il genere di stile che preferisco di più e con il quale mi sento assolutamente a mio agio, per cui spero possa piacere anche a voi.
A presto,
Fabiana












Asymmetric skirt - Zara

White t-shirt - Zara

Boots - Zara

Vintage camo jacket 


MFW day 1: Philipp Plein - the Party


Un video pubblicato da Fabiana Ricciardi (@fabiana_ricciardi) in data:


Come ogni anno, c'è stata l'attesissima sfilata con relativo party del brand Philipp Plein
Per quest'anno il tema è stato "Ghettoland", una città dai colori pastello in cui tutti sognano in grande e le fantasie diventano realtà. A fare da contorno, fenicotteri rosa, funghi magici, camion gelato e una giostra gigante.
Ospite dello spettacolo più atteso della "fashion week" è stata la regina dell' hip hop Fergie affiancata dal rapper Fat Joe, uniti per celebrare la primavera / estate 2017, insieme anche alla presenza di Paris Hilton.
Alice nel Ghettoland è il più grande e più ambizioso spettacolo mai tentato durante la Milano Fashion Week; poichè è anche l'ultima volta che il designer Philipp Plein presenterà una collezione a Milano. A partire dalla prossima stagione, il marchio globale metterà in scena le sue stravaganze esplosive a New York!






(Video by me / Photo credit PhilippPlein )

MFW day 1: Kristina Ti fashion show



Un video pubblicato da Fabiana Ricciardi (@fabiana_ricciardi) in data:





La seconda sfilata della giornata è stata per me quella di Kristina Ti, la cui donna si distingue da sempre per il suo allure etereo. La collezione primavera/estate 2017 è caratterizzata da volumi e forme inesatti, sovrapposizioni di superfici materiche, reti e ampi volumi.
Il diktat è di fatti concentrato sulla Matericità e Movimento
La maglieria è lavorata a mano con bassorilievi floreali; i pantaloni sono realizzati da sovrapposizioni di balze di pizzo. Il neoprene è laserato  e floreale, mentre le frange arricchiscono abiti e top. Lo chiffon, infine, è lavorato in modo tale da assumere le sembianze di una spugna per top e shorts.
In anteprima assoluta i nuovi occhiali da sole firmati Kristina Ti x VANNI, che sanciscono il connubio tra fashion e design. 
Per concludere, la palette cromatica va di pari passo con i colori della terra e del mare; dai blu ai corallo, e dal crema al bronzo.

Di seguito, i look che ho preferito durante il defilé.

MFW day 1: A floral dress with a pair of cuissard


Per il mio primo giorno di "fashion week" ho deciso di indossare un semplicissimo abito con fondo bordeaux e fantasia floreale con allacciatura frontale che dà un pò l'idea di quegli abiti un pò svolazzati e dallo stile bohemian. Ad esso ho accostato, a contrasto, una giacca in denim over (una delle mie preferite) con effetto tye-and-dye ed infine stivali cuissard, che vi avevo gia mostrato in questo post precedente e che vi assicuro, per quanto siano fighi sono anche super comodi. Grazie Zara, sei sempre un mito. :-)
Che ne dite del risultato?
A presto,
Fabiana




Floral dress - Stradivarius

Cuissard - Zara

Denim jacket - Asos

MFW day 1: Grinko fashion show

Un video pubblicato da Fabiana Ricciardi (@fabiana_ricciardi) in data:



La prima sfilata che ha dato inizio alla mia settimana della moda qui a Milano, è stata quella del brand Grinko, tenutasi all'interno della cornice dei Chiostri di San Barnaba.
Hard-core Revolution è la parola chiave della nuova collezione Grinko SS2017. 
Una linea fatta di rivisitazioni, riletture ed accostamenti inediti.

Rouches e passamanerie tye-and-dye dallo stile country appaiono su giacche di impronta denim streetwear. Pantaloni tuta da abbinare a top super fit si affiancano ad abiti iper-femminili in jacquard.
Fibre naturali quali cotone, seta e lino vengono accostati a tessuti quali viscosa e a materiali tecnici. Anche gli accessori riflettono questa attitude: marsupi multifunzionali si accostano a borse in pelle con frange removibili tye-and-dye. Elemento iconico di questa collezione è una coccinella "underground", realizzata dalla graphic artist Irina Matyuschenko. 
La palette cromatica utilizzata è delicata e presenta tonalità quali viola, blu, indaco, pistacchio oltre ai classici bianco e nero. 

Di seguito, alcuni look che mi sono piaciuti di più di questa sfilata.

26 September 2016

Exotic Jeans by Desigual - quando i dettagli fanno la differenza


Buon lunedì ragazzi!
Prima di iniziare a parlarvi della settimana della moda appena terminata qui a Milano, ci tenevo a mostrarvi uno dei look che ho utilizzato durante il quinto giorno di "fashion week", caratterizzato dal mio amato ed onnipresente denim, visto stavolta in chiave esotica e firmato Desigual. Il brand in questione, infatti, ha lanciato una linea che prende proprio il nome di #ExoticJeans, ovvero capi d'abbigliamento rigorosamente in denim con l'aggiunta di dettagli esotici, che rappresentano pienamente l'essenza e l'energia di Desigual.
Ho deciso di abbinare il capo protagonista del look che vi mostro oggi, ovvero il parka lungo in denim con ricami, ad una camicia sempre in tessuto jeans caratterizzata dall'applicazione in paillettes sulla spalla, una gonna in velluto a costine con abbottonatura frontale in bordeaux ed un paio di cruissard, aventi effetto corsetto sul retro in un versatile color miele. 
Un look partico ma allo stesso tempo di tendenza ideale per una giornata in giro per la città.
Vi lascio alle foto scattate ieri in una giornata soleggiata e ricca di appuntamenti, proprio alle spalle del Duomo di Milano.
A prestissimo,
Fabiana

23 September 2016

Yasmin e Amber Le Bon protagoniste della nuova campagna Sisley per l’AI 2016


Lo scorso 6 Settembre 2016 ho avuto il piacere di partecipare ad un evento, tenutosi all'interno dello store Sisley in Piazza San Babila a Milano per celebrare, tra una chiacchiera ed un drink, la nuova campagna pubblicitaria Sisley che vede come nuove testimonial Amber Le Bon assieme alla madre Yasmin.
La nuova campagna Sisley per l’AI 2016, che porta la firma del regista e fotografo Francesco Carrozzini, racconta una storia di complicità assoluta: quella tra una madre e una figlia cresciute tra moda e musica. 
Una è Yasmin Parvaneh, nota anche come Yasmin Le Bon, modella-musa amata dai più grandi stilisti, first lady delle copertine (ha iniziato a fine anni ’80 e non si è più fermata), fisico atletico, una bellezza esotica e tuttora contemporanea. L’altra è sua figlia Amber, 27 anni, modella e it girl, una giovane e ricercata bellezza del nuovo millennio, ha una passione per arte, musica – è anche una dj - e fotografia.
Naturalmente c’è anche lo zampino “genetico” di papà Simon Le Bon, il leader dell’iconica pop band dei Duran Duran, uno che di stile, mood unconventional, vita rock and roll e belle donne se ne intende.
Yasmin e Amber sono il ritratto delle donne contemporanee, fluide, che dell’età hanno un concetto relativo e sempre più individuale. Sono forti e romantiche. Sexy e indipendenti. Ricche di fascino e urban: sono davvero il simbolo della femminilità di Sisley. 
Entrambe possiedono, insomma, il “Sisley factor”, sono naturalmente affascinanti, cool e senza età, la loro allure non ha confini. Si chiama attitude. 

Di seguito, le immagini delle interpreti “live” del Sisley style durante il mega evento tenutosi il 6 settembre.

11 September 2016

La mia vacanza ad Ibiza, l'isola che non dorme mai


Sapete, c'è tipo una frase che fa più o meno così "la mia pace è quando atterro a Ibiza. Ecco. Sempre." Beh io non sono propriamente d'accordo. Ma quale pace, mi viene da esclamare! 
Quando atterri ad Ibiza l'unica cosa che proprio non trovi più è la pace, o almeno parlo per me. 
Vi racconto, adesso, il perché.
Lo scorso mese, ad Agosto, io ed altre mie due amiche abbiamo deciso di trascorrere cinque giorni proprio ad Ibiza, l'isola delle Baleari dal mare blu cristallino, dai tramonti mozzafiato e che non conosce orari.
Essendo una ragazza fin troppo iperattiva, sopratutto in vacanza, prima ancora di mettere piede sull'isola avevo già fatto una sorta di programma di posti da vedere e cose da fare, che non lasciavano un grande margine di tempo per rilassarsi. Io odio il concetto "relax" in vacanza. Si, lo so che molti di voi non capiranno questo mio strano modo di vedere le cose, ma diciamo che sono più dell'idea che una vacanza va sfruttata fino alla fine e dunque arrivare stremati dopo e dormire 20 ore di fila come ho fatto più o meno io poi. :-P


07 July 2016

Il sole, il mare, l'allegria...e la pizza. E' il Sud.



Sono viva, si. 
In attesa delle prossime ferie, trascorro le mie giornate nella torrida Milano con un fedelissimo amico, il condizionatore. #lol
Scherzi a parte, sono qui oggi al mio pc per raccontarvi senza troppi monologhi interiori le mie vacanze "made in sud" riferenti al mese appena trascorso. 
Per chi non ne fosse a conoscenza ogni anno, con cadenza il 22 di Giugno succede un fatto...e che fatto! Ovvero è il giorno del mio compleanno, e come tale che si rispetti, ritorno sempre al sud, nella mia terra. 
Vuoi che ci sta il mare, il sole e l'allegria...e la pizza...ecco, ormai è diventata una sorta di tradizione.
Ok... sto divulgando. 
Bene. 
Dicevo, sono scappata da Milano e mi sono diretta dapprima a Napoli (of course) e poi nei giorni a seguire ho fatto una specie di tour a modo mio: ovvero Costiera Amalfitana (Amalfi e Positano) per finire poi in bellezza con il mio posto del cuore, Capri.
Per informazioni utili agli utenti affetti da "wanderlust" e bisognosi di staccare la spina anche solo per un pò, volevo informarvi che la costiera, una volta giunti a Napoli e comodamente raggiungibile in auto. Metodo migliore per godere di scorci paesaggistici mozzafiato. Per Capri, invece, beh li dovete necessariamente munirvi di un biglietto dell'aliscafo che dal Molo Beverello vi porterà fin lì nel giro di 45 minuti.
 Dopo aver assunto le vesti di operatore turistico, dandovi gentilmente queste informazioni, vi lascio alle foto scattate di là e di qua, dove ragionadoci sù, adesso che le riguardo, lo sfondo nelle foto ha la sua grande importanza...per Milano, invece, beh ci accontentiamo dei palazzi con le facciate più belle. 
A presto ed intanto, per chi è al mare...faccia un bagno anche per me. :-P
A presto,
Fabiana

08 June 2016

Pop bag by J&C: una borsa dalle mille sfaccettature


Buondì ragazze/i!
Quest'oggi, voglio condividere con voi un look indossato qualche giorno fà per una giornata infrasettimanale di lavoro del tutto ordinaria. L'impronta di quest'outfit è quella che prediligo di più, ma questo dovreste saperlo perfettamente, ovvero casual ma comunque con qualche dettaglio da "fashion victim", quale sono...aihmè!  :-)
Nonostante siamo a Giugno e quindi "estate", il tempo meteorologico qui a Milano, ogni tanto cerca di tirare qualche scherzetto ed è per questo motivo che quotidianamente tiro fuori o meno la giacca dal mio guardaroba. Questa che indosso oggi è una giacca bomber che adoro, nella tonalità del rosa,  perfetta da abbinare in maniera "sdrammatizzata" ad una felpa con tanto di slogan "Don't give your heart", una gonna plissettata in finta pelle, stivaletti argentati, fighi ma stra-comodi per poi completare il tutto con una new in: la POP BAG BY J&C caratterizzata dalla patta anteriore in rosa glitter, mentre quella posteriore in pelle argentata.
Questa borsetta capace di dare un bagliore di luce anche alle giornate più grigie, fa parte di un progetto lanciato dal brand J&C, ovvero  una linea di borse componibili e combinabili in cinque parti, in sei dimensioni diverse e disponibile in altrettanti colori e materiali, in grado di rappresentare e celebrare le mille sfaccettatura di una donna moderna e versatile.
Penso che sia un progetto geniale, poichè se ci pensate la borsa è sempre la stessa ma potete personalizzarla in maniera tale da apparire agli occhi altrui sempre come un nuovo accessorio! 
Un abbraccio e a presto,
Fabiana








Bomber jacket / Stradivarius

Silver booties / Zara

Faux leather skirt - Bershka

Sweatshirt - Zara

02 June 2016

CITROËN UNCONVENTIONAL TEAM: UNCONVENTIONAL SPORTS FOR UNCONVENTIONAL PEOPLE






La settimana scorsa, ho avuto il piacere di partecipare ad una conferenza stampa, svoltasi all'idroscalo di Milano in una bellissima giornata soleggiata ed incentrata su sports estremi e del tutto anticonvenzionali. 




Citroën, marchio automobilistico che più si distingue per freschezza e originalità, da sempre “unconventional” per stile, funzionalità e originalità di alcuni suoi modelli consacrati nel tempo come icone nel panorama automobilistico (vedi nell'immagine in alto la Mehari, ad esempio) è stata legittimata a lanciare il Citroën Unconventional Team, formato da atleti che interpretano perfettamente i valori del Marchio francese: Be Different, Feel Good.




Citroën Unconventional Team, contraddistinto dalla sigla C.U.T., per il quale è stato creato un logo specifico, riunisce otto atleti italiani campioni di sei sport di scivolamento (surf, kitesurf, windsurf, vela-avventura, snowboad, skateboard) che hanno per campo d’azione il mare e la montagna, ma anche la città.

Il marchio francese seguirà, dunque, le loro imprese in tempo reale attraverso un sito internet dedicato www.unconventionalteam.citroen.it e i social media. 

Come ovvio che sia, gli atleti utilizzeranno per i loro spostamenti i veicoli più idonei alle loro imprese, dalla C4 Cactus RipCurl, il cui nome già rimanda agli sport acquatici, al Nuovo Jumpy, per chi ha bisogno di trasportare attrezzatura più ingombrante, o al futuro SpaceTourer, la cui versatilità si presta a utilizzi differenti, per finire con C4 Aircross, il SUV 4x4 perfetto per chi pratica sport sulla neve.



                   Otto Campioni per sei specialità





Alessandro Marcianò è un vero guru del surf, sulla scena e sulla cresta dell’onda da vent’anni. Oggi è l’unico italiano (e tra i pochi al mondo) a sfidare le onde giganti dell’Oceano Atlantico. 
“Per me essere Unconventional è “be wild and be free", vivere la vita in modo non scontato, con spirito di adattamento e cercando la libertà con il sorriso.”




Matteo Iachino è il campione windsurf nel Team: è un ragazzo ligure di Albisola (SV) di 26 anni, ha debuttato nel circuito di Coppa del mondo PWA Slalom nel 2009 ed ha chiuso la stagione 2015 con un ottimo e super meritato terzo posto in classifica generale. 
“Per me essere Unconventional è alzarmi all’alba per allenarmi con il vento forte, mangiare cinque volte al giorno per mantenere il peso durante la preparazione, viaggiare in tutto il mondo portandomi cinque sacche piene di attrezzatura di aeroporto in aeroporto. Essere Unconventional è guidare tutta una notte per prendere una determinata condizione in uno spot distante magari centinaia di chilometri; non dormire due giorni di fila a causa del jet lag, ma andare in mare ugualmente; è vivere giorno dopo giorno, anno dopo anno con un solo obiettivo in testa: vincere la coppa del mondo!”





Tony Cili rappresenta invece il Kitesurf: classe 1988, è un fortissimo atleta di Kite Strapless, ma prima ancora un vero “waterman” capace di padroneggiare ad alto livello tutti i board sport “di mare” dal kitesurf al surf, passando per il windsurf. 
“Essere Unconventional è per me svegliarsi la mattina, preparare il mio Jumper con tutta l'attrezzatura che mi serve e cercare lo spot giusto, anche e soprattutto in condizioni meteo che porta la gente comune a chiudersi in casa! Amo l’acqua, la natura e la potenza degli elementi!”





Per la specialità Vela-Avventura: Vittorio e Nico Malingri. Esperti navigatori oceanici, padre e figlio sfideranno prima il Mediterraneo e poi l’Atlantico con “Feel Good”, un catamarano di 6,5 metri, di loro progettazione e realizzazione, con i colori del Citroën Unconventional Team, per stabilire un nuovo record di traversata oceanico con questo genere di imbarcazione.
“Unconventional è la mia vita, inseguendo dei sogni, cercando di creare il mio futuro come lo volevo io, scegliendo con la testa, ma anche con il cuore, senza paura delle difficoltà e di uscire da sentieri battuti. Oggi continuo lo stesso lungo viaggio, partendo e tornando, immerso nella natura e nelle genti del mondo, senza fermarmi mai abbastanza a lungo da considerarlo finito."

Nico Malingri è il secondo figlio di Vittorio (13 novembre 1991) ed ha all’attivo 11 traversate atlantiche. Appassionato di sport estremi, amante della velocità, Nico è ostinato, coraggioso, spericolato e insieme affidabile. E’ surfer, kiter e snowboarder.
"Unconventional per me significa essere sé stessi, indipendenti dalle mode e dalle convenzioni sociali, seguire la propria strada, anche se quella strada ancora non esiste. Più che aver scelto questo sport, direi che questo sport ha scelto me, siamo vecchi amici, e insieme stiamo benissimo."





Per lo snowboard arriva Alberto Maffei, una delle promesse della Nazionale Italiana di snowboard freestyle, sicuramente da annoverare tra i top rider italiani ed europei. Dopo la coppa del mondo del 2017, dove si è guadagnato uno spot personale, il suo obiettivo saranno le Olimpiadi del 2018. 
“Per me, essere Unconventional significa trascinare gli eventi! Spingo i miei limiti sempre più in alto, - più in la - ponendomi obiettivi forse “irraggiungibili”. Do il massimo per ottenere ciò che voglio, la mia filosofia è non avere mai rimorsi! Se non arrivo a quello che mi sono imposto, dovrò solo lavorare di più... e non mollo mai!”





Il Citroën Unconventional Team è completato dallo skateboarding, rappresentato da due atleti: Iuri Furdui e Jacopo Carozzi.
Iuri Furdui è un tipo particolare, skater per necessità di vita e dagli interessi che spaziano nel mondo del filming e dell’arte (si sta laureando in questi giorni in Nuove tecnologie dell'arte all’Accademia di Brera). 
“Unconventional è una parola che rappresenta molto il mio modo di essere. Da piccolo spesso ti viene detto cosa fare. Appena cresciuto ho aperto la mente e cominciato a scegliere la mia strada, prendendo poco in considerazione gli schemi preconfezionati che mi circondavano. Penso che tutti noi siamo unici e con un enorme potenziale da sviluppare. Lo skateboard è stato fondamentale per sviluppare la mia unicità “non convenzionale” ed è, fino ad ora, la mia strada migliore per affrontare la vita in una maniera più libera.”



Jacopo Carozzi è un giovanissimo street skater Milanese, a detta di tutta la scena il più forte e più promettente a livello nazionale. Unico Italiano nella sua disciplina a competere negli Stati Uniti e a fare parte di team di livello Europeo, passa le sue giornate tra scuola (sta finendo le superiori) ed i suoi impegni di pro skaters tra filming, competizioni e dimostrazioni in tutti gli skatepark d’Italia e d’Europa.
“Per me, essere Unconventional significa essere sempre semplicemente sé stessi e sempre con il sorriso: Smile is the key of life!”



I modelli Citroën più “Unconventional”

Come vi anticipavo prima, gli otto atleti si sposteranno a bordo di alcuni modelli Citroen, quali:


  • Citroën C4 Cactus Rip Curl - “the unconventional crossover” 
  • Citroën Jumpy - il nuovo veicolo commerciale leggero Citroën
  • Citroën SpaceTourer è il miglior esempio di versatilità e funzionalità in casa Citroën
  • C4 Aircross ha consentito a Citroën - rivisita i codici tradizionali del Suv compatto, abbinando design e innovazione tecnologica.






20 May 2016

Il lancio in Italia del colosso americano Under Armour



Lo scorso 18 Maggio sono stata invitata a Bolzano, presso la sede del Gruppo Oberalp, di proprietà della famiglia di Heiner Oberrauch, nella quale è  stata ufficializzata la distribuzione per l’Italia del marchio americano Under Armour.


Per chi ancora non avesse sentito parlare di questo brand, dovete sapere che è secondo a Nike in quanto a fama nel mercato dell'abbigliamento e calzature sportive.


16 May 2016

Un Giorno con Treatwell ed un codice sconto per voi



Buondì!

Quest'oggi voglio parlarvi della mia esperienza con il sito online Treatwell.it, tramite il quale mi sono concessa una mattinata, di un sabato qualunque, in completo relax. 

Diciamo che ho preso alla lettera la frase comunemente utilizzata in inglese "Love Yourself", e così è stato.


Veniamo al dunque.

14 May 2016

Party Olia by Garnier





Sabato scorso, 7 maggio, sono stata invitata ad un evento che BloggerItalia e Garnier hanno organizzato per celebrare i successi di Olia, linea di colorazione dei capelli.
L'evento si è svolto nella splendida location della terrazza dell'hotel Gallia di Milano, dalla quale non solo sono stata ammaliata dall'incantevole vista dall'alto di una zona di Milano, ma tra una chiacchiera e l'altra, sorseggiando cocktails a tema, con musica in sottofondo, ammetto di aver trascorso davvero una piacevole serata.
Dunque, un grazie agli organizzatori della serata che hanno reso questo possibile.
Di seguito alcune immagini dell'evento.
A presto,
Fabiana